Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Estate sicura: 400mila euro per il nuovo Piano di Salvamento

GROSSETO – Presentato il Piano collettivo di salvataggio 2013 definito in collaborazione con i 43 stabilimenti balneari, a cui è poi affidata la gestione e l’individuazione del personale qualificato. L’Amministrazione comunale ha investito circa 400mila euro per il piano, la gestione e la pulizia degli arenili. Il tutto è già operativo sui 21 km di litorale (dal Parco della Maremma a Le Marze) dall’8 giugno scorso e lo sarà fino al prossimo 15 settembre, dalle 9 della mattina alle 19 della sera, con servizio alternato tra le torrette di avvistamento dalle 13 alle 15. «Un’estate sicura anche nel 2013 – ha commentato il Sindaco Emilio Bonifazi – con un impegno che garantisce la sicurezza di residenti e turisti scommettendo sulla qualità dei servizi, come è stato negli anni precedenti. Oggi – ha concluso – confermiamo un risultato concreto che ci caratterizza ormai da anni come eccellenza». Secondo l’assessore all’Ambiente, Giancarlo Tei: «Ancora uno sforzo importante che risulta determinante nel costante riconoscimento alle nostre località baneari dell’ambita Bandiera Blu. Grosseto è una città di mare – ha proseguito – e sempre più deve ragionare con questa consapevolezza».

Il Piano è stato definito anche attraverso la consueta firma di un protocollo di intesa che, oltre agli operatori balneari, coinvolge varie altre realtà e che ha visto l’approvazione dell’Autorità Marittima. «Voglio ringraziare in particolare – ha aggiunto l’assessore Tei – il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano, Monica Selene Mazzarese e il Capo della Delegazione di Spiaggia a Marina di Grosseto, Luca di Marino, che confermano una consolidata e profica collaborazione nell’interesse dei cittadini». Tra i firmatari del protocollo, oltre agli operatori balneari, c’è la Croce Rossa (che garantisce la postazione 118 su via XXIV maggio a Marina, il punto di primo soccorso e ambulatorio su Piazzale Tirreno a Principina e una serie di attività ricreative da realizzare sulle spiagge libere, sempre di Principina), il Consorzio Grosseto Sport Insieme (che controllerà spazi in varie zone di arenile di Marina di Alberese e Principina a Mare con anche l’organizzazione di eventuali attività motorie) e il Parco della Maremma.

Nel dettaglio il piano 2013 si articola su 35 torrette di sorveglianza, ottenendo una copertura totale dei tratti di arenile interessato. Si aggiungono anche tratti non coperti dal Piano stesso, grazie alla efficace segnaletica di primo soccorso (in 4 lingue) e ai punti sosta di emegenza. Sono poi disponibili 5 pattini di salvataggio, 3 defibrillatori ad uso pediatrico (senza contare quelli che verranno messi a disposizione dalle altre realtà che collaborano all’attuazione del piano), un quad per la perlustrazione delle spiagge guidato da agenti della Polizia Municipale e 8 poltrone J.O.B. per l’accesso all’acqua dei diversamente abili distribuite in altrettanti stabilimenti balneari. Già attiva anche quest’anno l’iniziativa “Mare per Tutti”, sempre in collaborazione con decine di operatori, che garantisce una settimana gratuita con sdraio e ombrellone a diversamente abili provenienti da tutta Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.