Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mare toscano promosso dall’Arpat: alta la qualità della balneazione anche in Maremma

FIRENZE – È alta la qualità delle acque di balneazione in Toscana. Questa volta a dirlo non sono i prestigiosi riconoscimenti o i vessilli colorati che sventolano sulla costa della nostra regione, ma le analisi condotte dall’Arpat, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, nel corso del 2012.

Si tratta di un giudizio di «qualità elevata già attribuito alle acque di balneazione della Toscana, come dimostrano, ad esempio, i casi di campioni non conformi ai limiti, risultati, nel 2012, l’1.9% di tutti quelli raccolti, in linea con il passato».

In particolare, effettuando il confronto col 2011, si evidenzia una situazione sostanzialmente equivalente: «nel 2011 i campioni routinari non conformi (divieti temporanei) sono stati 30 (1.6%), distribuiti in 25 aree per un’estensione complessiva di quasi 30km di costa, mentre nel 2012 sono stati 31 (1.9%), in 29 aree su meno di 26km di costa».

Anche la classificazione conferma nel 2012 un livello “eccellente”, dato che oltre il 91% delle aree (242) ed oltre il 96% dei km di costa controllati si colloca in questa classe, con solo 2 casi di scarsa qualità, corrispondenti a meno di 600 metri.

La situazione della nostra Regione è migliore rispetto sia al dato italiano (85% di aree di balneazione eccellenti, che di quello europeo 78%).

Rispetto al 2011 la situazione è rimasta sostanzialmente invariata, dato che i casi di miglioramento sono compensati da altrettanti peggioramenti, con un numero di aree in classe buona o eccellente quasi uguale (258 nel 2011 e 256 nel 2012).

Nel rapporto poi sono descritte le situazioni problematiche, che anche recentemente hanno causato divieti temporanei di balneazione, e gli approfondimenti sulle loro cause che dipendono, spesso, da un sistema di trattamento delle acque reflue (collettamento e depurazione) non del tutto adeguato ai carichi stagionali e/o messo a dura prova da particolari condizioni meteoclimatiche (piogge intense), come ha dimostrato lo studio approfondito sul litorale versiliese.

Ecco tutti i dati provincia per provincia con i dettagli sulla Maremma: Balneazione costa toscana 2012

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.