La Guida Blu premia ancora il lago dell’Accesa che conquista le 5 vele anche nel 2013

MASSA MARITTIMA – Acque azzurre e ambiente incontaminato. Ancora una volta il lago dell’Accesa guadagna il massimo riconoscimento. Sono cinque le vele assegnate al Comune dalla Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano per il limpido specchio d’acqua ai piedi di Massa Marittima.

Le cinque vele dice soddisfatto l’Assessore all’Ambiente Giacomo Michelini dimostrano l’impegno dell’Amministrazione non solo per la tutela e la fruizione in chiave sostenibile per questa area lacustre ma anche per i progetti relativi alla raccolta differenziata, alla conservazione della natura, alla valorizzazione dei prodotti tipici e al ciclo turismo. Alla cerimonia di premiazione l’Assessore Michelini ha presentato prodotti tipici locali nello stand appositamente preparato con le bandiere dei tre Terzieri l’assessore Michelini ha presentando anche le tradizioni locali come il Balestro del Girifalco.

C’è da sottolineare dice sempre Michelini che il comune di Massa Marittima, pur in un momento di forte crisi economica e finanziaria, ha rinunciato a facili entrate evitando di costruire sulle rive del lago o di concedere terreni per la realizzazione di moderne strutture ricettive, pur di conservare intatto l’ambiente.

«Le località premiate con le 5 vele e l’originale ed efficace sistema di valutazione della qualità ambientale e dei servizi messo in piedi da Legambiente e Touring Club Italiano – dichiara Angelo Gentili, responsabile turismo Legambiente – rappresentano il miglior antidoto alla grave crisi economica che sta attraversando il nostro Paese. È proprio attraverso una maggiore qualificazione dell’offerta turistica rivolta a valorizzare le migliori risorse paesaggistiche e naturalistiche della penisola, che si può riuscire ad intercettare un turismo nazionale ed internazionale particolarmente attento».

La Guida Blu rappresenta un importante strumento di promozione turistica che vuole abbinare la qualità storico culturale con il valore ambientale che esprimono i territori. Il riconoscimento varia dal minimo di una vela al massimo di cinque.

Nella classifica sono molti i comuni lacustri premiati ma solo 5 raggiungono il prestigioso obiettivo: Tuoro sul Trasimeno (Pg) sull’omonimo lago, che è riuscito negli anni a conciliare importanti flussi turistici con la tutela del paesaggio e di ambienti di grande valore naturalistico, Appiano sulla Strada del Vino (Bz) sul Lago di Monticolo, Fie’ Allo Sciliar (Bz) sul Lago di Fiè nell’Alto Adige, Molveno (Tn) sull’omonimo Lago in Trentino, Bellagio (Co) sul lago di Como e, ovviamente, Massa Marittima (Gr) sul Lago dell’Accesa.

Commenti