Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cedav: prorogata di una settimana la collezione del tridente

GROSSETO – Prorogata di una settimana la collezione del Tridente. Visto il successo della mostra, l’organizzazione ha deciso di spostare la chiusura a domenica 16 giugno, garantendo ulteriore visibilità all’evento, come richiesto dai visitatori. La Galleria d’Arte Moderna del Tridente è stata la galleria d’arte privata più importante di Grosseto. Numerosi collezionisti, in città, possono esibire nelle loro case opere d’arte prestigiose per merito del Tridente. A un anno dalla chiusura della galleria, il Cedav della Fondazione Grosseto Cultura e l’associazione culturale Tridente presentano una mostra collettiva che riunisce le opere degli artisti legati all’attività della storica galleria grossetana: De Micheli, Dominici, Lambardi, Magazzini, Paolini, Pasetto, Pini, Seveso, Stefani, Talani.

Nata nel 1966 in Via Garibaldi a Grosseto, la Galleria Il Tridente ha  svolto un ruolo di primo piano nella valorizzazione dell’arte contemporanea a Grosseto. Gestita da Enzo Sorini e sostenuta da critici influenti come Mario De Micheli e Giorgio Seveso, l’attività della galleria è sempre stata dedicata alla pittura figurativa.  Negli anni settanta il Tridente inaugurò rapporti di collaborazione con gallerie italiane (come “L’Agrifoglio” di Milano o “La Barcaccia” di Roma) ed estere, che fecero conoscere a Grosseto  importanti protagonisti della figurazione critica come gli spagnoli  Equipo Realidad,  Torrandell,  Mensa o il tedesco Tubke.  La rinascita del Tridente è avvenuta nel 2000, nella nuova sede di Via Cavour, con la mostra “Nove artisti alla Galleria Il Tridente”. Dopo 13 anni, e a un anno dalla chiusura di quella esperienza, torna nello spazio espositivo Cedav, in via Mazzini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.