Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le vecchie glorie del football americano in campo contro i tumori

Più informazioni su

GROSSETO – Sabato 8 giugno, a partire dalle 20, allo Stadio Carlo Zecchini di Grosseto, sarà una serata al servizio delLa solidarietà. Alle 21 verrà disputata una partita amichevole di Football americano con il patrocinio del Comune di Grosseto. Un incontro che raccoglierà fondi per la lotta ai tumori e che prenderà il nome di “Old Glories Bowl”. Una vera e propria coppa delle vecchie glorie che vedrà in campo i “Condor 81ers Veterans” di Grosseto e gli “Oldies for Solidariety”, una rappresentativa nata sempre a scopo benefico, composta dai migliori giocatori veterani del nord Italia e non più in attività. L’ingresso sarà ad offerta, a partire da 5 euro. L’intero incasso della manifestazione sarà devoluto al Comitato per la Vita Onlus Grosseto.

Per il Sindaco Emilio Bonifazi: “(…) ancora una volta la passione sportiva più pura si mette al serizio di chi soffre. Ringrazio i giocatori, tutte le persone che parteciperanno alla serata e gli organizzatori dell’evento per il loro costante e prezioso impegno”. “Una splendida iniziativa – ha commentato anche il Vicesindaco e Assessore allo Sport, Paolo Borghi – che continua l’avventura del football americano a Grosseto e sempre con un meritorio intento civico. Quella di sabato sarà davvero una bella giornata di sport e solidarietà ma anche un’occasione per tanti altri spunti per stare insieme”.

Particolarmente nutrito è infatti il programma della manifestazione che non si limiterà solo all’evento sportivo. Si potrà ballare con un dj per tutta la sera, e si potrà assistere allo spettacolo delle ragazze di “Progetto Danza” di Barbara Botarelli che si esibiranno sul manto erboso dello Zecchini. Inoltre funzionerà uno stand gastronomico che preparerà hamburger, hot dog e altre prelibatezze, rigorosamente in stile stelle e strisce.

Scheda Condor Veterans

Nel 2011 si è celebrato il 30° anniversario della nascita della squadra di Football Americano Grossetana degli “81ers” che poi diventarono i più conosciuti “Condor”, nome preso a prestito dallo sponsor Gianza Condor della Famiglia Inghirami. I giocatori di quei primi gloriosi anni di vita del team, decisero di
creare un gruppo, fondando in seguito una nuova A.s.d. Da qui l’idea di partire
con un progetto che avesse soprattutto uno scopo benefico. Stefano Busisi,
attuale presidente dei Condor Veterans Grosseto A.f.t., dopo avere raccolto intorno a
sé gli altri compagni di squadra di quei tempi, è riuscito in breve tempo a
ricomporre la stessa formazione con le vecchie glorie di quegli anni. La stessa
squadra che il 2 giugno del 2011, allo Stadio Comunale “Zecchini” di Grosseto, ha esordito giocando una partita contro i giovani giocatori grossetani in attività, anche in quel caso devolvendo l’intero incasso in beneficenza.

Stessa cosa l’’anno successivo, allo stadio comunale di Cecina, dove i “Condor” sono tornati ancora in campo giocando un’altra partita di solidarietà, contro i veterani dei Trappers Cecina.

Scheda “Oldies for Solidarity”

L’associazione sportiva dilettantistica “Oldies” nasce con l’intento di fare beeneficenza attraverso il football americano e raccoglie ex giocatori intorno a questo principio fondante. La ASD Football Academy Gladiatori è la prima scuola di football americano il cui intento è quello di promuovere, formare ed educare i ragazzi attraverso questa disciplina sportiva partendo dai giovanissimi under 12 bambini/e e a seguire di ragazzi/e formandoli e addestrandoli dapprima attraverso il Flag Football (football americano senza contatto fisico) per poi, a formazione completata, inserirli nella squadra amatoriale della Football Academy Gladiatori di Tackle disputando incontri amatoriali con fine benefico e di formazione sia in formula Fiveman (5 vs 5) che Arena (9 vs 9).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.