Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Castell’Azzara l’olio usato diventa carburante: progetto pilota di Legambiente

CASTELL’AZZARA – Giovedì 6 giugno, per una mattinata, parte a Castell’Azzara la distribuzione gratuita degli imbutini per la raccolta dell’olio usato in cucina (come per esempio quello del tonno, dei sottolio o delle fritture), che sarà poi trasformato in carburante, precisamente biodiesel. Dalle ore 10 alle 12,30, nella piazza del mercato di Castell’Azzara, Legambiente allestirà un banchetto e distribuirà gratuitamente ai residenti gli imbutini e il materiale informativo sull’utilizzo dello stesso, e sull’intero Progetto Recoil. Una volta raccolto e travasato in bottiglie l’olio sarà ritirato tramite il porta a porta, effettuato ogni primo martedì del mese a partire da luglio. L’olio raccolto sarà poi trasformato in energia, precisamente in biodiesel.

In provincia di Grosseto il Comune di Castell’Azzara è l’unico inserito in questo progetto, cofinanziato dalla Commissione Europea. La durata sarà di un anno, e monitorerà tramite un software anche il trasporto dello stesso olio raccolto dalle case dei cittadini all’azienda dove sarà poi trasformato in carburante. Legambiente, insieme ad AzzeroCO2, è partner del progetto. Per informazioni chiamare il numero 0564.48771 o rivolgersi al Comune di Castell’Azzara.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.