Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Che fine farà il Cassero? Per l’estate si pensa al cinema. Per “affittarlo” si parte da 6 mila euro

Più informazioni su

GROSSETO – In previsione della tradizionale rassegna cinematografica estiva, il Comune di Grosseto ha avviato una procedura pubblica per individuare il gestore della rassegna cinematografica all’aperto al Cassero Senese fino al 30 settembre 2013. Il bando ancora non è stato pubblicato, ma sarà on line nei prossimi giorni sul sito del Comune di Grosseto.

Prevede un importo a base d’asta di 6000 euro iva inclusa, che il Comune di Grosseto metterà a disposizione per la gestione della struttura. L’ente si riserverà comunque alcune giornate, 12 nel corso della stagione estiva, per realizzare alcune attività e manifestazioni istituzionali, in particolare per l’Orchestra Città di Grosseto, concerto Amici del quartetto e la rassegna di teatro amatoriale ‘Non ci resta che ridere’.

“Con questo bando vogliamo garantire anche per la stagione estiva 2013 – ha detto l’assessore alla cultura Giovanna Stellini – il proseguimento della tradizionale rassegna cinematografica all’aperto, che costituisce una offerta culturale importante sia per il pubblico grossetano che per quello dei turisti. I risultati della scorsa stagione, quando per la prima volta il cinema estivo è tornato ad essere ospitato al Cassero Senese, sono stati incoraggianti, e sono convinta che anche per il 2013 riusciremo a garantire un’offerta culturale ampia e variegata”.

Nel bando, che verrà pubblicato ufficialmente nei prossimi giorni, è previsto che il soggetto affidatario dovrà occuparsi della programmazione e realizzazione della rassegna estiva, oltre che di tutti gli adempimenti finalizzati all’attività di somministrazione di alimenti e bevande collegata alle proiezioni cinematografiche. In ogni caso resteranno di competenza del soggetto gestore gli introiti derivanti da eventuale bigliettazione (per i biglietti è previsto un importo massimo di 5 euro) e gestione del punto ristoro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.