Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Palio della Vela” nel mare toscano: quando lo sport è anche integrazione

FIRENZE – Saranno equipaggi misti di ragazzi disabili e normodotati a confrontarsi per il Palio della Vela, che da giugno a settembre si gareggerà nel mare toscano. Già dal 1996 l’Associazione Vela Insieme, di Grosseto, organizza corsi di vela e crociere per ragazzi disabili e non. Nell’edizione 2013, che parte il 10 giugno, è stato introdotto anche l’elemento agonistico: nell’ambito della normale settimana di navigazione, per un giorno gli equipaggi, uno per ogni provincia toscana, si sfideranno a coppie, fino alla finale, prevista per il 14 e 15 settembre a Marina di Grosseto. Il Palio della Vela è stato presentato stamani nel corso di una conferenza stampa dall’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni e dal presidente dell’associazione Vela Insieme, Bruno Brunone.

“Sono molto contento – ha detto  Marroni – di presentare questa iniziativa, con la quale si offre a ragazzi disabili e non l’opportunità di integrarsi e fare un’esperienza di sport a contatto con la natura. Le ricerche condotte finora hanno dimostrato che esperienze di questo tipo hanno grandi benefici, sia sul piano fisico che psicologico. Ringrazio l’associazione Vela Insieme che con competenza e passione organizza queste vacanze terapeutiche”.

“Da quasi venti anni siamo impegnati sull’integrazione tra ragazzi con e senza disabilità utilizzando la vela ed il mare come strumenti educativi e formativi”, ha commentato Brunone. “I risultati scientifici ottenuti hanno confermato le numerose esperienze positive riscontrate durante tutta l’attività di Vela Insieme. Quest’anno abbiamo voluto fare un passo in avanti: abbiamo introdotto anche un elemento di ‘sano’ agonismo da cui ci aspettiamo nuovi ed incoraggianti risultati. Ringrazio, per questo, la Regione Toscana, la sensibilità dimostrata dell’assessorato alla salute, le Provincie toscane e la Asl 9 di Grosseto, che ci sostengono nella nostra missione”.

Il Palio della Vela si svolgerà nel mare toscano da giugno a settembre. Da lunedì 10 a venerdì 14 giugno la partenza dei primi due equipaggi, delle province di Grosseto e Siena. Nelle settimane successive, gli equipaggi della altre province, sempre a coppie, fino alle semifinali, che si terranno a fine luglio-primi di agosto, e alla finale del 14 e 15 settembre. Per effettuare il percorso di Velaterapia, la gara del Palio, l’Associazione mette a disposizione dei ragazzi due barche gemelle; un match race di 3-4 ore. La finale sarà una vera e propria regata di un’intera giornata. Parteciperanno al progetto 120 giovani fra 13 e 30 anni.

L’associazione Vela Insieme è nata nel 1996 come “scuola di mare” accessibile a tutti, sviluppando negli anni la propria attività di attenzione e integrazione nei confronti dei giovani portatori di disabilità fisiche e psichiche. L’esperienza della “Velaterapia”, integrando ragazzi disabili e normodotati tra i 13 e i 30 anni, offre l’opportunità di vivere esperienze di convivenza, convivialità, scoperta e apprendimento, sviluppando l’autonomia degli uni e contribuendo all’abbattimento dei pregiudizi negli altri. Il progetto “Velaterapia” è cofinanziato dalla Regione Toscana e realizzato in collaborazione con la Asl 9 di Grosseto. Dal 2010 l’esperienza di integrazione diventa in questo modo un progetto scientifico con test validati dall’Università di Pisa e che ha prodotto risultati statisticamente significativi sui partecipanti a anche sulle loro famiglie.

Le crociere e le uscite in mare si svolgono a bordo di quattro imbarcazioni a vela: quattro barche da crociera classiche di 12 e 14 metri, un Oceanis 390, due Bavaria 44 e un Taipei 41, in grado di ospitare equipaggi composti da otto persone.

  • Per tutte le informazioni, vai sul sito dell’associazione: http://www.velainsieme.it/
  • Da questo link puoi scaricare interviste ed immagini relative alla presentazione dell’edizione 2013 del Palio della Vela

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.