Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza stradale, nuovo bando da 5 milioni per comuni e province

Più informazioni su

FIRENZE – Costruire marciapiedi, migliorare la segnalatica e l’illuminazione, stendere asfalto drenante, creare rotatorie o posizionare rallentatori per il traffico: sono tanti gli interventi che saranno resi possibili grazie al nuovo bando aperto dalla Regione per diminuire il numero degli incidenti e migliorare la sicurezza stradale.

“Mettiamo a disposizione di Comuni e Province 5 milioni di euro per cofinanziare opere di sicurezza stradale – ha spiegato l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – in un momento difficile per le risorse degli enti locali, la Toscana conferma la sua scelta di investire nel miglioramento della rete infrastrutturale ed in particolare nella promozione della sicurezza. Da anni sosteniamo gli enti locali con bandi mirati alla diminuzione del numero degli incidenti. Quest’anno lo facciamo anche aumentando la quota di finanziamento regionale per i singoli interventi. I dati recentemente presentati dall’Agenzia regionale di Sanità, che parlano di un calo del 9% del numero complessivo degli incidenti e di una diminuzione del 40% di quelli mortali ci dicono che stiamo procedendo nella giusta direzione, ma ci spingono anche a non abbassare la guardia portando avanti azioni concrete di investimento e di prevenzione per rendere più sicure le strade della Toscana”.

Il nuovo bando ha un valore di 5.080.000 euro. Il decreto attuativo, redatto lo scorso 16 maggio, sarà presto pubblicato sul Burt. I termini per la presentazione delle domande da parte degli enti locali interessati scadranno il prossimo 19 luglio. Al bando potranno partecipare sia progetti per il miglioramento delle condizioni della viabilità e la riduzione del numero degli incidenti, sia iniziative per la promozione e la diffusione di una cultura della sicurezza stradale.

Tra le novità del bando è la previsione di specifiche risorse riservate all’individuazione di progetti sperimentali per limitare gli incidenti causati dalla presenza sulle carreggiate di animali selvatici di grossa taglia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.