Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E-Life: il primo bus elettrico a Grosseto. Progetto all’avanguardia in Europa

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Un primo ambizioso passo per condurre Grosseto al livello di Smart City. Il primo bus di dodici metri, completamente elettrico della Tiemme, fa il suo debutto su strada inaugurando un progetto strategico unico nel suo genere in Europa. Il bus è entrato in servizio già questa mattina e coprirà la linea urbana numero 1 di Grosseto. Il nuovo mezzo dal design italiano è caratterizzato dalle zero emissioni inquinanti, è in grado di percorrere circa 200 chilometri con una ricarica, mentre le batterie hanno una vita di 7 anni. Grazie alla potenza di 90kW, può raggiungere una velocità massima di 80 km/h. la capienza è di 28 posti a sedere e 64 totali, più una postazione dedicata ai diversamente abili. «Il progetto è ambizioso – spiega Marco Simiani, presidente Rama -, ma la Maremma ha i requisiti gusti per diventare vetrina delle nuove concezioni di mobilità sostenibile».

Orgoglioso anche il commento del sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi: «In questi ultimi mesi l’amministrazione ha moltiplicato i propri mezzi elettrici, dalle biciclette, alle piccole vetture. La messa in strada del bus elettrico non può che trovare piena condivisione». «Con questo progetto abbiamo superato lo scetticismo iniziale – osserva Leonardo Marras, presidente della Provincia -. Oggi assistiamo alla nascita di un nuovo modello per la mobilità sostenibile che fa di questo territorio un esempio virtuoso all’avanguardia in Europa». «Questo progetto – aggiunge l’assessore regionale all’ambiente Annarita Bramerini – è un valore aggiunto per il piano ambientale e della mobilità sostenibile. Una carta vincente per la tecnologia italiana».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.