Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Caso preferenze finisce in prefettura: contro la «propaganda ingannevole» l’appello della Iacomelli

GAVORRANO – Elisabetta Iacomelli e la sua coalizione scrivono al prefetto. Dopo le polemiche sulla modalità di voto degli ultimi giorni la lista del “Centrosinistra Unito per Gavorrano” ha inviato una lettera al Prefetto «per fare chiarezza». Polemiche che erano scoppiate dopo la denuncia di alcuni episodi di richiesta di voto disgiunto da parte di persone impegnati in campagna elettorale. Episodi che erano stati segnalati prima dalla lista Iacomelli e poi dalla lista Borghi.

«Noi del Centrosinistra Unito per Gavorrano crediamo che, al di là di ogni colore politico e ascoltando le lamentele provenienti anche dalla lista Borghi, sia importante lanciare un messaggio univoco contro la propaganda ingannevole. Chiediamo a tutte le coalizioni di unirsi al nostro appello e di condividere questa posizione affinché si faccia chiarezza e si riesca a risolvere questo problema comune».

L’appello che la lista Iacomelli rivolge al prefetto di Grosseto Marco Valentini ha l’obiettivo di far intervenire proprio la prefettura per sensibilizzare tutti i presidenti di seggio «a rappresentare agli elettori le corrette modalità di voto, evidenziando che devono esprimere le preferenze per i candidati collegati alla lista del candidato sindaco».

Una particolare attenzione e una maggiore disponibilità nei confronti degli elettori per evitare che «la propaganda ingannevole» abbia i suoi effetti e produca un danno alla democrazia e alla possibilità di scelta di chi si reca alle urne.

Ecco il testo integrale della lettera inviata al prefetto.

«Riteniamo importante scriverLe per alcune segnalazioni che abbiamo ricevuto dagli elettori del nostro Comune. Come sa, il Comune di Gavorrano torna al voto per la terza volta in quattro anni, alle elezioni si sono presentate tre liste e la campagna elettorale è stata svolta dalla nostra coalizione “Centrosinistra Unito per Gavorrano – Elisabetta Iacomelli Sindaco” nell’assoluto rispetto della normativa vigente e delle liste avverse.

Tuttavia, molti dei nostri elettori, soprattutto tra la popolazione più anziana, ci hanno evidenziato che alcuni attivisti stanno diffondendo informazioni errate circa le modalità di voto, promuovono infatti il voto disgiunto che non è praticabile nel Comune di Gavorrano avendo una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti.

Riteniamo che sia necessario un Suo intervento affinché vengano sensibilizzati tutti i Presidenti di seggio a rappresentare agli elettori le corrette modalità di voto, evidenziando che devono esprimere le preferenze per i candidati collegati alla lista del candidato sindaco.

RingraziandoLa anticipatamente per la collaborazione che Vorrà accordarci, con l’occasione porgiamo saluti cordiali». 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.