Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taglio del nastro per Maremma Wine Food Shire: in piazza le eccellenze del territorio – FOTOBOOK foto

di Barbara Farnetani

GROSSETO – «È una grande scommessa di cui mi assumo la paternità» È soddisfatto il presidente della Camera di commercio, Giovanni Lamioni, di come la città ha risposto alla decisione di portare il Maremma Wine Fodd Shire in centro a Grosseto. «Potremmo aggiungere – continua – che abbiamo vinto uno a zero la partita contro i rosiconi». Poi prosegue, tornando serio «È stata una scelta di cuore più che di testa, questa è la vetrina dei prodotti della Maremma, doveva per forza essere nel centro storico. In Maremma – sottolinea Lamioni – non abbiamo da farci insegnare nulla da nessuno. Non dobbiamo avere timori reverenziali verso altre realtà»

Lamioni poi parla della provincia di Grosseto come di una terra bella e attuale, «proiettata nel futuro. Bisogna mettere il mondo a conoscenza del nostro strordinario territorio, e della nostra biodiversità. Un territorio intatto e genuino, cancellando la subalternità verso altre realtà e puntando sull’eccellenza agroalimentare. Tutto ciò che è prodotto in Maremma è di qualità perché è frutto di un territorio genuino e pulito».

Il sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, parla invece di un forte fermento «In un momento di crisi come questo dobbiamo acquisire la consapevolezza della nostra comune identità e delle potenzialità che abbiamo» e il sindaco parla delle eccellenze del territorio, la bellezza del centro storico che non si ferma alle mura ma è «circondato da 300 ettari di verde e un patrimonio arboreo di circa 30 mila piante».

Il presidente della provincia Leonardo Marras parla dell’Expo del 2015 come di uno stimolo, e di Maremma Wine Food Shire come di un momento di verifica di una capacità di fare sistema che in passato ci è mancata e che adesso stiamo imparando. «Gli ultimi anni, in questo senso, sono stati un progresso continuo – precisa Marras che ricorda i Consorzi di tutela e le Strade del vino -, stiamo vivendo un periodo di grande interesse per l’export, nel settore alimentare siamo ai vertici, il 26 giugno nascerà ad Alberese il nuovo Polo tecnologico della produzioni alimentari di qualità». E sulla scelta di spostare l’evento in città conclude «è un salto di qualità che la città si meritava».

Per Info: www.maremmawineshire.it/

(per ingrandire cliccare sulle foto)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.