Crisi e opportunità: vincitori e premiazioni del concorso grafico letterario

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Si intitola “Crisi e opportunità” il concorso indetto dalla Loggia massonica Niccola Guerrazzi dell’Oriente di Follonica tra gli studenti delle scuole superiori. Il concorso, giunto alla sua 15esima edizione, era diviso in due sezioni, una grafico-artistica, e l’altra letteraria.

Per la sezione grafica questi gli studenti che hanno ricevuto i massimi riconoscimenti: il premio speciale per la grafica è stato assegnato ad Elena Caciagli, 200 €. Al secondo posto si è classificata Sara Cecchini, dell’Istituto artistico di Grosseto, con un premio di 300 €. Mentre al primo posto, si è classificata Elisa Ghizzani, del liceo artistico di Grosseto, con la borsa di studio di 600 €, con questa motivazione: «Il tema “Crisi-opportunità” è svolto con grande capacità, invenzione e tecnica, usando un linguaggio molto attuale. È anche molto ironico e incisivo. La “crisi” delle menti, può trovare facili scappatoie e “opportunità” semplicemente mercificando il proprio corpo. Lo stile è sicuro e maturo. La composizione molto buona e efficace».

Gli allievi che si sono distinti nella sezione letteratura sono: premio speciale della sezione saggistico-narrativa, è andato a Daniele Ducci, dell’Istituto Superiore, “Bernardino Lotti” di Massa Marittima per una cifra di 200€. Al secondo posto si classifica Anita Franceschi, del Liceo Scientifico “C. Cattaneo”, di Follonica alla quale vanno 300€. Al primo posto si classifica Filippo Biffi del Liceo Scientifico “G. Marconi” di Grosseto, con una borsa di studio di 600 €. «Si tratta di un saggio breve sul significato e sul senso della parola crisi – si legge nella motivazione -, ricco di citazioni letterarie e filosofiche. Il saggio rivela sorprendenti capacità narrative, all’interno di un genere di saggistica narrativa, praticato in Italia da Roberto Calasso e da noi particolarmente apprezzato. Molto interessanti anche i due paragrafi che declinano la crisi come forza di decidere e l’opportunità come forza di volere. «Alles ist Kraft!», “Tutto è forza” come direbbe Nietzsche, celebre filosofo tedesco dell’Ottocento».

I due premi destinati agli istituti, che hanno espresso gli alunni vincitori, dell’importo di 300 ciascuno, sono andati al liceo artistico e al liceo scientifico, della città di Grosseto. Alle premiazioni, che si sono svolte all’istituto tecnico commerciale Fibonacci di Follonica, hanno partecipato i dirigenti degli istituti scolastici superiori, l’assessore Maria Luisa Bernardi, che ha parlato delle opportunità lavorative che possono crearsi in certi momenti di crisi, il gran maestro Massimo Bianchi che ha auspicato «auspicato una maggior attenzione rivolta alla scuola pubblica, anche sotto il profilo finanziario, oltre a quello strutturale. Secondo il Grande Oriente d’Italia, non si dovrebbero distrarre fondi dalla scuola ma bensì da altre realtà improduttive dell’apparato di stato, poiché ogni euro speso per la scuola, è un euro ben investito per il futuro, con una resa che non avrebbe pari, in ogni altra forma di altro investimento».

Gli organizzatori hanno elogiato l’alto livello raggiunto dagli elaborati presentati «Questo crescendo culturale è una vittoria di tutti, degli alunni in primo luogo, che sfatano il mito della svalutazione giovanile – ha proseguito il maestro venerabile della Loggia di Massa Marittima Antonio D’Alonzo -; del corpo docente, che ha il merito di svolgere il suo lavoro con passione e notevole profitto, in un momento di forte difficoltà e con poche risorse e della Massoneria che crede, a ragion veduta, nella comunità e nei suoi ragazzi». Presenti anche il gran maestro Mauro Lastraioli, e poi ancora Francesco Borgognoni e Roberto Stacchini che hanno ricordato Eros Rossi che era stato l’ideatore del concorso. La Loggia ha infine espresso la volontà, per il prossimo anno, di ampliare il premio agli studenti di tutta la provincia di Grosseto oltre ad inserire nuove sezioni di confronto.

Più informazioni su

Commenti