Tutti a tavola con Daiana. La ricetta: Tortelli di patate di nonna Cisa foto

FOLLONICA – È sull’onda dei ricordi la quinta ricetta proposta ai lettori de IlGiunco.net da Daiana Cecconi, la MasterChef della Maremma. La fantastica ricetta che ci propone questo martedi, infatti, viene dritta dritta dalla sua infanzia e soprattutto dalla grande cucina della nonna, ottima cuoca. Daiana ci propone infatti dei tortelli come si fanno in Maremma, ma con un ripieno a sorpresa, un ripieno di patate. Come sempre non resta altro da dire se non tutti a tavola!

Tortelli di patate di nonna Cisa

a cura di Daiana Cecconi

Adalgisa era la mia nonna materna, che io naturalmente chiamavo Cisa. 
Lei usava fare questi meravigliosi tortelli con ripieno di patate che poi condiva con il suo indimenticabile e buonissimo ragù di carne. 
Quando li faceva, ricordo che l’aria era inebriata di quel profumo di ragù, che ti faceva venire l’acquolina in bocca e che si sentiva da 100 metri di distanza, si… il profumo di casa, il profumo del ricordo!

Ingredienti per 4 persone:
Per la sfoglia:
200 grammi di farina, più quella per infarinare
2 uova intere
1pizzico di sale
1filo d’olio

Impastare la farina con le uova il pizzico di sale e l’olio.
 Lavorarla bene finché l’impasto non risulta liscio ed elastico, 
quindi formare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo.

Per il ripieno:
5 patate medie,
5 spicchi d’aglio interi,
1 ciuffetto di prezzemolo,
mezzo spicchio d’aglio senza l’anima (ovvero la parte interna)
noce moscata qb,
4 cucchiai di ragù di carne.

Procedimento:
Lessare le patate con la buccia in una pentola con abbondante acqua salata e i 5 spicchi d’aglio interi (questi daranno alle patate più sapore). 
Quando saranno cotte sbucciatele e passatele, ancora calde, allo schiacciapatate e raccogliete il purè in una ciotola.
 Aggiungete il prezzemolo tritato con l’aglio molto finemente, 
una macinata di pepe, una grattata di noce moscata e i 4 cucchiai di ragù, 
assaggiate e aggiustate di sale.
 Il ripieno è pronto, adesso andiamo a prendere tirare l’impasto fuori dal frigo e tiriamo una sfoglia molto sottile.

Tagliamo delle strisce considerando che vanno ripiegate, mettere in fila dei mucchietti di impasto distanti circa 2 cm, ripiegare la sfoglia e far uscire tutta l’aria, anche nel mezzo, quindi tagliarli e con i rebbi della forchetta schiacciare i bordi di ogni raviolo formando il famoso “marciapiede”.
Lessare i ravioli in acqua bollente per qualche minuto, scolare e condire con ragù e spolverizzare con parmigiano. 
Portate subito in tavola e servite caldi, vi assicuro che i vostri commensali si leccheranno i baffi! 
Un consiglio, se vi avanza il ripieno potete benissimo fare delle crocchette che passerete nel pangrattato e friggerete, piacciono molto ai bambini. Io mi ricordo che la mia nonna le faceva e io ne andavo ghiotta, ma noi allora si chiamavano polpette di patate! 
Buon appetito da Daiana e…Tutti a tavolaaaaaaa grandi e piccini. Alla prossima!

Per conoscere le ricette e i trucchi di Daiana: daianacecconi.com/

Commenti