Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sospetta combine per la gara Salernitana-Gavorrano. Vetrini: «Moralmente tranquilli»

di Lorenzo Falconi

GAVORRANO – La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Mattino ed è di quelle da far tremare i polsi. Su Salernitana-Gavorrano, in programma domani allo stadio Arechi, c’è l’ombra di una tentata combine. A rivelarlo è il giornale di Napoli, secondo il quale il calciatore francese David Mounard, in forza alla Salernitana, avrebbe ricevuto una telefonata in settimana per “aggiustare” il risultato tra la squadra campana e quella maremmana. Sarebbe stato lo stesso Mounard a denunciare poi l’accaduto agli 007 della procura federale. La macchina investigativa si è subito messa in moto per far luce sulla vicenda che esplode come una bomba in questo finale di campionato.

«Siamo tranquillissimi dal punto di vista morale – spiega il direttore generale del Gavorrano Filippo Vetrini (nella foto) -, mi pare che questa partita sia stata un po’ troppo caricata alla vigilia e tutto a discapito nostro. E’ bene precisare che siamo estranei, in tutti i nostri tesserati, alla vicenda e a “giochini” di questo genere. Non so dare una spiegazione sull’accaduto e chi sia questo signore che, secondo quando riportato, telefona per accomodare la partita, ma di sicuro non è un tesserato del Gavorrano. Subiamo un danno di immagine e in ogni caso ci tuteleremo nelle opportune sedi per difendere la nostra posizione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sartori stefano

    E te pareva noi non siamo cosi’