Cinghiali in gabbia, imprigionati nel bosco: bracconiere fermato dalla Polizia

CALDANA – Aveva costruito una grossa gabbia di cattura in rete saldata, ancorata agli alberi e armata con meccanismo a scatto nel fitto bosco di Caldana, il bracconiere che è stato recentemente scoperto dalla Polizia Provinciale. L’uomo catturava in questo modo i cinghiali, utilizzando esche preparate con il mais, tanto che un escursionista aveva udito i versi degli animali e dato l’allarme (nella foto la gabbia con gli animali imprigionati).

La pattuglia della Provinciale, dopo un appostamento, ha sorpreso il bracconiere avvicinarsi alla gabbia nella quale erano rimasti intrappolati 5 cinghiali: una grossa femmina e 4 porcastri.

L’uomo è stato identificato e denunciato a piede libero per esercizio di caccia con mezzi vietati ed in periodo di divieto generale. Dopo aver avvertito la Procura della Repubblica, la gabbia è stata posta sotto sequestro e gli animali, accertate le loro buone condizioni di salute, sono stati immediatamente liberati.

 

Commenti