Quantcast
Politica

Felicioni apre ai renziani: ma serve un restyling nel Pd. Simiani ottimo leader

massimo felicioni

GROSSETO – «Marco Simiani non è solo un caro amico di lungo corso del quale ci fidiamo ma è anche un imprenditore ed un uomo credibile prestatosi alla politica». Così Massimo Felicioni capogruppo in Consiglio comunale di Grosseto Oggi, interviene sulla leadership nel Partito democratico. «Simiani – prosegue Felicioni – ha parlato della necessità di spalancare le porte del Pd. Secondo noi anche Grosseto merita leader politici come lui. Fermiamo la politica fatta di “acquosi” personaggi che navigano tra il “lusco ed il brusco” non pensando mai agli altri. Anche Simiani quindi come Renzi, ha una visione della politica sicuramente interessante anche se non sempre condivisibile. Infatti, se da una parte apprendiamo con piacere che il progetto Renzi inizia ad essere ritenuto interessante anche da esponenti politici e pubblici amministratori di una certa caratura (vedi l’assessore regionale all’agricoltura Gianni Salvadori ed il presidente della Provincia Leonardo Marras), Renzi è un progetto nazionale che riguarda tutti, liberamente, senza necessariamente dover essere iscritti al Pd».

«Lo stesso Renzi il quale si guarda bene dal voler ragionare un proprio ruolo di segretario di questo Pd, oggi più che mai con un Governo di larga intesa che dovrà accettare di veder dialogare personaggi incompatibili a priori da sempre e che hanno tutti assieme collaborato a mettere in ginocchio questa Italia – prosegue Felicioni -. Non possiamo oggi rimanere disinteressati ad un possibile cambiamento del Pd. Iniziamo con i fatti e con il collaborare sul progetto Renzi prendendo atto che esiste anche Grosseto Oggi per la sua identità realtà politica civica presente nel Consiglio comunale di questa città e che rappresenta un importante spaccato di consenso proveniente dalla città di Grosseto e Frazioni. Un impegno serio per assemblare una concreta nuova realtà politica europeista al passo con i tempi formata da risorse umane pensanti, libere e capaci di amministrare. Esattamente l’opposto di ciò che sta accadendo anche al comune di Grosseto».

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI