Quantcast

La fotonotizia di Il Giunco.net

The Simpsons Mania: la Maremma celebra la “famiglia gialla” – Fotobook

di Barbara Farnetani

GIUNCARICO – C’è Homer che strangola Bart, Marge vestita da poliziotta, la piccola Maggie e Lisa con il suo immancabile sax, c’è Telespalla Bob e il Piccolo aiutante di Babbo Natale, Ned Flanders e Apu con consorte e una nidiata di pargoli in passeggino. Grattachecca e Fichetto e le sorelle di Marge. Nonno Simpson, mister Burns e Krusty il clown. Serie speciali, quelle ormai introvabili, magari regalate con le patatine o da qualche catena di fast food, riproduzioni mai giunte in Italia, ancora dentro la loro scatola originale, direttamente dagli Stati Uniti, e poi una matrioska da Praga, tazze da tutto il mondo, cartonati pubblicitari, sciarpe e cappelli, il sax di Lisa, birre duff e dipinti che riproducono quadri famosi, dall’Urlo alla Monna Lisa, ma rivisitati con i personaggi della celebre famiglia gialla.

Una collezione che conta oltre 3.500 pezzi, una passione nata oltre 13 anni fa, come ricorda Simone Cascino, il collezionista che ha allestito la mostra e che possiede la più grande e completa raccolta di oggetti legati al mondo di Matt Groening di tutta Italia. «Dal 2000 raccolgo personaggi legati alla serie e oggetti ispirati al cartone». Afferma Cascino. Una vera mania quella del collezionista maremmano per la celebre famiglia americana che in 20 anni ha conquistati piccoli e soprattutto grandi. Una passione che lo ha portato, tramite internet, ad acquistare e scambiare oggetti da tutto il mondo. La parte del leone la fanno le “action figures” dei personaggi ossia le “figurine” che riproducono i protagonisti della serie e i molti comprimari nelle loro molte varianti, di abbigliamento, di posizione, ma anche di serie. Perché, come ricorda Cascino, negli anni il tratto di Groening è cambiato, e i protagonisti della prima serie sono lontanissimi, come stile, da quelli, ad esempio, dell’ultima. Gli spigoli negli anni si sono addolciti, i capelli di Lisa hanno angoli meno acuti e un collezionista attento non può non avere le varie versioni dei propri amati “personaggini”. Insomma, una collezione oltremodo ricca, che non deluderà i tanti appassionati di Bart & company (a proposito lo sapete che il nome, Bart, è l’anagramma della parola brat, monello, e che i componenti della celebre famiglia hanno i nomi dei familiari di Groening stesso?) e chissà che qualcuno non colga proprio l’occasione per iniziare una propria collezione. La mostra, ospitata nella sede della redazione del IlGiunco.net, a Giuncarico, resterà aperta sino a questa sera alle 22.

Per poter vedere tutte le foto più belle della mostra si può guardare il Fotobook che abbiamo pubblicato sul nostro profilo Flickr e che trovate a questo LINK.

 (per ingrandire cliccare sulle immagini)

Commenti