Dislessia: un disturbo che si può superare. Il racconto di chi ce l’ha fatta

Più informazioni su

GROSSETO – Dislessia? Devo solo attrezzarmi. È questo il titolo dell’incontro organizzato dal Lions club Aldobrandeschi a Grosseto. Martedì 9 Aprile alle ore 15.30 presso la Sala contrattazioni Camera di Commercio di Grosseto, il Lions club e il Soroptimist hanno organizzato un convegno sui DSA, i disturbi specifici dell’apprendimento. «Se vi fermate a guardare un gruppo di ragazzi che parlano e scherzano tra di loro, sareste in grado di individuare se uno di loro è affetto da DSA? – ci chiede Margaret Calabria, presidente del Lions club Aldobrandeschi – No, sicuramente! La certezza nasce dal fatto che chi è affetto da DSA non mostra nessun segno esterno o limitante nelle sue attività sociali».

«Le difficoltà – prosegue Margaret Calabria che è insegnante di Lettere- nascono in ambito scolastico. Dislessia, disgrafia, discalculia, disortografia possono essere dei disturbi che se non diagnosticati possono portare non solo disturbi e/o ritardi nell’apprendimento, ma anche vera e propria disistima nei discenti che devono affrontare un testo o un calcolo». Oggi una legge del 2010 tutela i soggetti affetti da DSA, dando indicazioni anche sui sistemi compensativi e dispensativi. A parlarne sarà Mauro Camuffo, Direttore U.O. Neuropsichiatra infantile dell’ASL 9 di Grosseto.

Ma la conferenza sarà anche l’occasione per presentare due ragazzi che sono la dimostrazione, tra i tanti, che la dislessia non può e non è un limite alle capacità personali di ciascuno. Vittoria Hayun e Filippo Gerli sono gli autori del libro Devo Solo Attrezzarmi. Un ragazzo, una ragazza e un diario segreto Libri Liberi Editore, Firenze 2013. Alla conferenza Parteciperanno inoltre Luca Ceccarelli assessore all’istruzione, innovazione e politiche sociali del Comune di Grosseto, Gloria Lamioni dirigente liceo Rosmini, Alfonso De Pietro dirigente istituto Leopoldo II di Lorena e Rita Paola Schender rappresentante dell’OSD di Grosseto.

 

 

Più informazioni su

Commenti