Quantcast

Inchiesta per falso e turbativa d’asta: si dimette il sindaco di Sorano Vanni.

Più informazioni su

SORANO – Si è dimesso il sindaco di Sorano, Pierandrea Vanni, raggiunto questa mattina da un provvedimento di divieto di dimora nel proprio comune in seguito ad un’inchiesta per turbativa d’asta e falso portata avanti dalla Guardia di Finanza. L’inchiesta, coordinata dal procuratore Stefano Pizza, vede indagate 13 persone, 12 delle quali raggiunte da provvedimenti e misure cautelari di vario genere; cinque di loro si trovano agli arresti domiciliari.

Le dimissioni sono state annunciate con una lettera consegnata al vicesindaco Carla Benocci: «Ho dato mandato al vicesindaco Benocci di portare avanti il lavoro – scrive Vanni -. Mi sono dimesso perché non voglio coinvolgere i cittadini e gli amministratori in una vicenda per la quale resto stupefatto e senza parole. Non ho fatto assolutamente nulla».

Una decisione che va dunque nella direzione della trasparenza. Da capire quale sarà il futuro amministrativo del comune di Sorano che potrebbe andare verso il commissariamento.

 

Più informazioni su

Commenti