Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Erosione costiera: parte il ripristino della spiaggia a nord della foce del fiume Albegna

GROSSETO – Impegno comune di Regione Toscana, Provincia di Grosseto e Comune di Orbetello, per ripristinare la spiaggia a nord della foce del fiume Albegna. Per la realizzazione dell’intervento sono previsti tempi molto stretti: tutti gli Enti collaboreranno per far sì che l’opera sia realizzata prima dell’inizio della stagione estiva. L’intervento consentirà di difendere la costa proprio nelle vicinanze della Riserva della Laguna di Orbetello in modo da proteggere un patrimonio di particolare pregio naturalistico. Oggi, nella sede della Provincia di Grosseto, hanno firmato l’Accordo di Programma, Anna Rita Bramerini, assessore all’Energia e all’Ambiente della Regione Toscana, Fernando Pianigiani, assessore provinciale alle Infrastrutture, e Monica Paffetti, sindaco del Comune di Orbetello.

«Nella firma di questo atto – ha commentato Fernando Pianigiani (a sinistra nella foto) – c’è l’impegno forte dei 3 Enti per concludere i lavori prima dell’inizio della stagione estiva, che è vicinissima. Interveniamo con un certo ritardo da una serie di vicissitudini, legate anche a problemi burocratici. Ora cerchiamo di recuperare il tempo perduto, nella consapevolezza che si tratta di un piccolo intervento, rispetto alla situazione difficile delle nostre coste, e soprattutto di questa parte di provincia. Ma è il massimo che possiamo fare con le poche risorse a disposizione. L’impegno della Provincia sarà, quindi, quotidiano per non ritardare neppure di un giorno rispetto al cronoprogramma. Resta inteso che sarà fondamentale la collaborazione deli operatori turistici per utilizzare al meglio le limitate risorse».

«Con l’impegno di oggi  – ha dichiarato Anna Rita Bramerini (al centro nella foto)- che prendiamo d’intesa non solo con gli enti locali ma anche con gli operatori, diamo il via a un intervento che inizia a risolvere problemi urgenti di questa parte di litorale da tempo penalizzata dall’erosione. La Regione, con l’accordo di programma appena firmato, supporta Provincia e Comune in questo momento impegnati fortemente sul post alluvione. Vuol essere un segnale  ulteriore di attenzione verso territori che sono stati duramente provati e che vogliamo tornino al più presto a guardare con speranza al futuro».

Il tratto di spiaggia su cui si è ritenuto prioritario intervenire è quello dove l’erosione si è estesa al punto da compromettere il sistema dunale, in particolare una fascia di circa 2 chilometri in corrispondenza della località Voltoncino, tra il fiume Osa e Albegna. Grazie ai nuovi interventi sarà aumentata la sicurezza e la fruibilità della spiaggia e sarà data maggiore protezione alle dune e alla pineta retrostanti. I lavori consisteranno nel ripascimento artificiale della spiaggia. La sabbia verrà prelevata in aree da individuare presso la foce del fiume Albegna, il che permetterà di non intaccare i fondali immediatamente antistanti la zona dove è in atto l’erosione.

Soggetto attuatore dell’opera è la Regione Toscana che la finanzia con 543 mila euro e che interviene nel rispetto del principio di collaborazione e sussidiarietà nel momento in cui la Provincia di Grosseto e il Comune di Orbetello sono impegnati in modo rilevante sugli interventi di ripristino dai danni al territorio colpito dall’alluvione. La Provincia di Grosseto, per parte sua, si occuperà di fare i rilievi topografici-batimetrici e il piano di caratterizzazione dei sedimenti propedeutici alla progettazione utilizzando le risorse già impegnate dalla Regione in suo favore (66mila euro), mentre il Comune di Orbetello si incaricherà di accelerare la tempistica relativa alle autorizzazioni di sua competenza.

«Sono molto soddisfatta – ha detto Monica Paffetti (a destra nella foto) –, perché siamo riusciti a trovare le modalità e le risorse per intervenire su una problematica urgente, aperta da tempo, che ci consente di dare una prima risposta al territorio e al turismo. E’ solo l’inizio di un percorso: questo intervento ci permette di tamponare una situazione di emergenza per poi affrontare con una progettualità più ampia il contrasto all’erosione costiera».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.