Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vela: stagione iniziata con il trofeo “Derive in Maremma”

Più informazioni su

FOLLONICA – Si è aperta la stagione delle regate veliche organizzate dal GV LNI Follonica. Si è svolta, infatti, la prima giornata del Trofeo “Derive in Maremma”, competizione open (può parteciparvi qualsiasi tipo di deriva), con una classifica unica attraverso una formula che modifica il tempo impiegato a fare il percorso secondo le dimensioni della barca. Può dunque accadere che una deriva piccola ne batta di più grandi. Al di fuori del calendario delle singole classi, questa formula e questa manifestazione danno occasione anche di provarsi su imbarcazioni sulle quali un atleta non fa normalmente regate. Insomma, “vela per tutti e per tutte le età”. Oltre equipaggi follonichesi, anche dal Trasimeno e da La Spezia: una ventina in tutto, con i Laser di gran lunga la classe più presente. Una partenza positiva, considerando le pessime previsioni del tempo.

Al contrario dei pessimisti, la prima partenza è stata data regolarmente alle 12 e ben tre sono state le regate concluse in questa prima giornata. Vento da 130°, inizialmente sui 12 nodi (con punte fino a 15), poi ridotto nelle successive due prove, ma sempre con onda formata che ha messo a dura prova gli equipaggi, più del vento stesso. Oltre che nel numero, i “Laser” l’hanno fatta da padrone anche nella classifica finale di questa giornata di apertura:

Filippo Frassinetti (GV LNI Follonica), con un Laser 4.7 è in testa alla classifica provvisoria (6 punti, con, nell’ordine, un 1°, 4° e di nuovo 1° posto) Caterina Sabatini (GV LNI Follonica) al 2° posto (7 punti, 2°, 2°, 3° i parziali) sempre con un Laser 4.7 lo stesso tipo di barca al 3° posto; un’altra ragazza, Burchielli (CV Trasimeno), con parziali 3°, 8°, 4° e 15 punti nella classifica. Solo al 6° posto troviamo una barca diversa dai Laser; è la “Deriva FIV 555” con a bordo Stefano Meciani, Luigino Achilli e Stefano Barbi (18 punti complessivo ed il 1° posto nella seconda prova).

Qualche ritiro (sia motivi fisici, sia rotture), qualcuno che ha rinunciato per le condizioni del mare, diverse “capriole” in barca soprattutto nella prima prova. Organizzatori e partecipanti si sono divertiti ed al termine dell’impegnativa giornata rifocillati con un rinfresco conclusivo per tutti, che proseguito con scherzi, prese in giro e racconti come da tradizione nella vela. Il Trofeo “Derive in Maremma” proseguirà con una regata ogni mese fino a settembre compreso; prossimo appuntamento il 21 aprile. Saranno 7 giornate (ogni volta non più di 3 prove) al termine delle quali avremo la classifica finale. L’intenzione con questa formula è quella di favorire la partecipazione di velisti “del tempo libero” di ogni età accanto ad atleti abituati alle competizioni, senza negare ai primi possibilità di ottimi risultati. L’ambizione, quella di farne un appuntamento fisso per gli atleti ed i diportisti della II^ Zona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.