Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bene la firma di Monti ma resta il problema dei risarcimenti alle aziende agricole. La protesta prosegue

FIRENZE – «La firma del decreto per la ripartizione dei fondi per l’alluvione è un passo avanti importante, anche se dobbiamo essere consapevoli del fatto che, a causa dei meccanismi della burocrazia, prima dell’effettiva assegnazione dei finanziamenti ci vorrà ancora del tempo». Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha commentato la notizia della firma da parte del presidente del consiglio Mario Monti, del decreto di ripartizione delle risorse destinate alle Regioni colpite dalle alluvioni del novembre 2012.
«Noi siamo pronti – ha spiegato Rossi – e ci metteremo subito al lavoro per predisporre i bandi per l’assegnazione delle risorse, in modo da fare arrivare il giusto ristoro e i contributi alle famiglie e alle imprese nel tempo più breve possibile”.
Il presidente ha precisato che la Regione ha deciso di destinare ai privati, ovvero a famiglie e imprese, il 25 per cento delle risorse complessive destinate alla Toscana, cioè circa 27,5 milioni di euro.
Quanto allo stipendio – che il presidente si era autosospeso in segno di solidarietà anche con alluvionati e cassintegrati in attesa dei pagamenti – Rossi ha ribadito che non lo riscuoterà finché non firmerà i mandati di pagamento».

«Meglio tardi che mai – ha invece commentato il presidente della Provincia Leonardo Marras -. La firma del decreto “alluvione” arriva solo all’ultimo tuffo, ma almeno dà una maggiore serenità per il futuro poiché prevede gl’indennizzi per aziende e privati. Rimane sul tappeto il problema dei risarcimenti per le aziende agricole. Tema che caratterizzerà la manifestazione di lunedì ad Albinia. Bisogna tenere duro e portare a casa anche questo risultato».

«Una bella notizia per la Maremma intera – sottolinea invece il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi -. La tanto attesa firma da parte del presidente Monti dei decreti che sbloccano i fondi per aiutare il territorio a combattere le conseguenze dell’alluvione dello scorso novembre era un passo necessario e ineludibile.».

«Dopo settimane di pressioni, azioni di protesta e iniziative, il Governo Monti ha finalmente firmato i decreti che sbloccano i 110 milioni per le alluvioni dello scorso novembre – precisano le parlamentari toscane di Sel Alessia Petraglia, Martina Nardi e Marisa Nicchi -. Adesso – prosegue Petraglia – occorre fare presto nell’erogazione, attribuendo subito il ruolo di Commissario straordinario al presidente Enrico Rossi, in modo da velocizzare, come è stato fatto per le opere infrastrutturali, tutti gli altri interventi a sostegno di cittadini e imprese».

Intanto, come comunica l’associazione V.I.T.A. Volontari Indipendenti Territorio Albegna (info@vitaonlus.it ) la manifestazione programmata per lunedi 25 marzo non è stata sospesa nonostante la firma del presidente Monti. «ancora non è chiaro come verranno ripartiti questi soldi né quando arriveranno. Il decreto è stato firmato ma dobbiamo fare sì che i tempi siano più brevi possibili. La manifestazione va avanti ad oltranza per raggiungere i punti fondamentali del nostro programma:

• Destinazione del 25% delle risorse al risarcimento e ripristino per privati e attività produttive.
• Urgente messa in sicurezza del territorio con progetti seri ed adeguati e non mirati solo al risparmio.
• sollevare le aziende coinvolte dagli oneri fiscali e tributari a qualunque titolo dovuti per un periodo congruo;
• individuare risorse straordinarie da destinare al ristoro dei danni subiti dalle imprese.

-Ritrovo  a Marsiliana Piazzale Chiesa ore8:30
-Punto d’incontro per inizio corteo da Albinia presso Piazzale Conserve Italia(Conalma) ore 9:30
-Partenza corteo ore 10 con destinazione Cus Albinia dove verranno effettuati i comizi da parte delle associazioni cittadini ed esponenti politici, con giornali e televisioni
-Un gruppo di mezzi agricoli ed automobili continuerà la marcia sull’Aurelia con finale presso il presidio piazzale ristorante “ la Rosa dei Venti”
Tutte le Associazioni organizzatrici della manifestazione offriranno un pasto caldo a tutti i manifestanti presso il CUS (verrà allestita la pista)
– Per tutte le informazioni che riguardano la manifestazione potete chiamare il numero 366-3729680

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.