Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il pirata della strada era stato denunciato per truffa: aveva raccolto soldi a nome degli alluvionati

ORBETELLO – Era stato denunciato per truffa solo pochi giorni fa, l’uomo accusato di essere il pirata della strada che questa mattina avrebbe travolto e ucciso un operaio di 49 che stava rientrando in albergo nella zona di Albinia. L’uomo, 37 anni, residente a san Donato, era stato denunciato per aver venduto porta a porta vasetti di primule dicendo di farlo per gli alluvionati di Albinia.

Quando i caranbinieri sono giunti a casa sua hanno trovato l’auto visibilmente danneggiata e con segni compatibili con l’investimento. L’uomo, una volta investito il pedone, non si è fermato a soccorrerlo, tanto che il corpo è stato investito una seconda volta da un’auto che è sopraggiunta poco dopo. La vittima, Nicola Laurino, 49 anni di Potenza, si trovava ad Orbetello per lavoro. Sposato e con un figlio di 12 anni, l’uomo lavorava per una ditta che si occupa del rifacimento di alcuni tratti dell’Aurelia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.