Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le aule della scuola di Albinia ridipinte dagli studenti e da Legambiente

ALBINIA – Si sono armati di tempero e pennello e si sono messi al lavoro. Ci è voluta una mattinata per dare nuovo colore alla scuola media di Albinia. L’iniziativa, organizzata da Legambiente e l’istituto comprensivo “G. Civinini” nell’ambito della campagna nazionale “Nontiscordardimè”, ha visto la collaborazione di genitori e qualche studente, oltre a volontari dell’associazione del Cigno verde, che hanno pulito e ridipinto cinque aule della struttura scolastica. Le aule rimesse a nuovo sono state quelle del secondo piano, visto che il primo piano è ancora inagibile per via dell’alluvione. I materiali per la tinteggiatura e per la pulizia sono stati acquistati dalla stessa scuola e da Legambiente grazie alla collaborazione de “La nuova Ferramentaria” di Grosseto, che ha donato parte dell’attrezzatura necessaria per effettuare i lavori. Gli interventi permetteranno di accelerare il posizionamento delle lavagne multimediali, recentemente donate alla scuola quale sostegno dopo il tragico evento del 12 novembre, per farne beneficiare i ragazzi già in questo anno scolastico.

“Con questa iniziativa intendiamo innanzitutto fare un richiamo alla responsabilità della collettività – ha spiegato Nunzio D’Apolito, educatore ambientale di Legambiente – sulle necessità della scuola e sulla situazione troppo spesso precaria dell’edilizia scolastica. Valore aggiunto di questa iniziativa è il fatto d’intervenire in un plesso coinvolto dalla recente alluvione, che a distanza di quattro mesi lascia ancora ben visibili le ferite provocate; un gesto di vicinanza ai ragazzi che da lunedì prossimo potranno fare lezione in aule più accoglienti, dove speriamo sia più piacevole studiare”.

“Confidiamo – continua Valentina Mazzarelli di Legambiente – che partendo da questo nuovo e originale protagonismo, gli stessi studenti diventino corresponsabili nella gestione della propria scuola, rimanendo i primi custodi di un patrimonio comune, da curare e salvaguardare nel tempo attraverso gesti attenti e rispettosi della cosa pubblica”.

Una giornata di volontariato per ripensare gli spazi di studio, personalizzarli, renderli più vivibili ed accoglienti. La mattinata è stata organizzata per la XVesima edizione di Nontiscordardimè, la campagna nazionale di Legambiente, che cerca di trasformare in tutta Italia le scuole in laboratori permanenti di bellezza e armonia. La creatività dei ragazzi si sa, fa brillare aule e corridoi grigi, riempiendo le scuole di colore ed entusiasmo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.