Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gavorrano e Scarlino celebrano l’Unità d’Italia: studenti protagonisti tra storia e futuro foto

di Daniele Reali

GAVORRANO – Due comuni e tanti studenti: tutti insieme per celebrare l’Unità d’Italia nel 152esimo anno dalla nascita della nostra nazione. L’iniziativa è stata promossa dal Comitato Maremmano per la tutela dei Valori Risorgimentali in collaborazione con l’amministrazione comunale di Gavorrano.

La cerimonia, che ha visto la partecipazione della pro sindaco Elisabetta Iacomelli, del sindaco di Scarlino Maurizio Bizzarri, della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Assunta Astorino e del presidente del comitato Piero Simonetti, è stata ospitata nella sala consiliare del municipio di piazza Buozzi.

«Questa è una giornata importante per tutti noi – ha detto la prosindaco Iacomelli rivolgendosi in particolare ai ragazzi delle scuole di Gavorrano e Scarlino presenti in aula-; noi dobbiamo continuare a promuovere iniziative di questo tipo perché voi vi dovete continuare ad interrogare sui motivi che hanno portato al Risorgimento e mi auguro che possiate approfondire questi temi durante i vostri studi» (nella foto Elisabetta Iacomelli e Maurizio Bizzarri).

Durante la cerimonia è stata ricordata anche la figura di Giuseppe Bandi, garibaldino ed eroe risorgimentale, nato a Gavorrano e fondatore del giornale Il Telegrafo. Prima di suonare l’inno d’Italia, cantato dagli studenti, il presidente Piero Simonetti ha consegnato le medaglie ricordo ai due sindaci e le spille con il “logo” del 150esimo dall’Unità d’Italia a tutti i ragazzi appartenenti ai consigli comunali dei giovani nei due comuni. Protagonisti anche i due baby sindaci di Gavorrano e Scarlino: Ilenia Biagiucci, giovane prima cittadina del comune costiero e Resul Jaahiu, macedone e sindaco dei ragazzi, simbolo della società che cambia e dell’integrazione che la scuola e questo territorio sono in grado di realizzare.

L’iniziativa si è conclusa con i due baby sindaci che hanno collocato sotto la lapide in memoria di Giuseppe Bandi una corona d’alloro con il nastro tricolore (foto in alto).

Oltre alla galleria che vedete in basso potete guardare tutte le immagini più belle della cerimonia sul nostro profilo Flickr: www.flickr.com/photos/ilgiunco/sets/72157633009870730/

(per ingrandire cliccare sulle foto)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.