Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Paolo Tinacci riconfermato presidente dell’Auser provinciale di Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Paolo Tinacci è stato riconfermato alla guida dell’Auser territoriale di Grosseto. E’ questo il responso del congresso provinciale di fine febbraio a Braccagni, che ha visto la partecipazione di 49 delegati, 18 donne e 31 uomini, rappresentanti le Auser della provincia. I lavori dell’assemblea, svoltasi presso il centro sociale “Gli anta”, hanno interessato il rinnovo del consiglio direttivo dell’associazione che, riunitosi seduta stante dopo essere stato eletto, ha votato all’unanimità la riconferma del presidente uscente Paolo Tinacci, classe 1938, da sei anni ai vertici dell’Auser territoriale. Il nuovo consiglio ha registrato l’ingresso dei neoeletti presidenti delle Auser di Massa Marittima, Tina Marini, e di Scansano, Pietro Scarinci, confermando tra l’altro le “quote rosa” già in carica.

Gli altri consiglieri sono: Tullio Sinatti, Vera Tamburelli, Bruno Terzo, Giovanni Perotti, Mauro Brazzini, Ermanno Cappellini, Morena Cinelli, Nunzia Di Pietro, Mauro Fidenza, Paolo Fommei, Sara Frosani, Roberta Murgia, Angiolino Nocciolini, Marzia Pardo, Luigi Peluso, Spi-Cgil, Alvaro Pieragnoli, Vasco Sammicheli, Vera Bartalucci, Loria Picci e Paolo Tinacci. Questi ultimi cinque, insieme a Tina Marini, sono stati eletti anche nel consiglio dell’Auser Toscana dal congresso regionale svoltosi a Firenze lo scorso 7 marzo, a cui seguirà il congresso nazionale Auser i prossimi 22 e 23 marzo.

“Abbiamo chiuso il congresso provinciale con 7.300 soci – ha commentato il presidente Tinacci -, dato importantissimo perché conferma la fiducia, il consenso e il ruolo dell’Auser nei distretti sociosanitari del territorio (Grosseto e Colline Metallifere) come punto di riferimento per gli anziani e per le istituzioni per i servizi integrativi che svolgiamo. L’adesione di nuovi soci e nuovi affiliati ci ha permesso di recuperare la perdita di associazione avvenuta per opportunismo e interessi personali che nulla avevano a che fare con lo spirito della carta  di identità  dei valori associativi dell’Auser e della solidarietà”.

Valori che sono alla base del tesseramento, che va avanti per il 2013 con l’appello a tutti di sostenere in questo modo attività e progetti. “L’Auser può continuare a crescere – ha aggiunto Tinacci – ma abbiamo bisogno di sostegno e nuove leve” sottolinea il presidente ricordando l’importanza dei volontari, “il vero motore dell’Auser” a cui in estate viene dedicata una giornata di festa con minicrociera nell’arcipelago toscano a cui partecipano ogni anno 350 soci-volontari e famigliari.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.