Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pegaso per lo sport: in 12 si contendono il titolo di “sportivo toscano”

Più informazioni su

FIRENZE – Edizione numero 15 del Pegaso per lo sport, premio creato dalla Regione. Sono in dodici, 11 atleti e 1 squadra, a contendersi il titolo di sportivo toscano 2013, individuati, come già accade da tre anni, dal Gruppo toscano giornalisti sportivi dell’Ussi. Nei prossimi giorni la rosa iniziale sarà ridotta a cinque concorrenti che, poco prima della premiazione che avverrà il prossimo 8 aprile, diventeranno tre. Sarà il presidente della Regione Enrico Rossi a scegliere il vincitore.

«Siamo arrivati oramai alla 15° edizione di questo premio – ha detto l’assessore regionale al sociale e allo sport Salvatore Allocca – questo segnala l’interesse della Regione per il mondo dello sport,  ritenuto un grande motore di civiltà, di educazione, di salute. Anche i risultati importanti che i nostri atleti hanno ottenuto alle Olimpiadi e in altre competizioni ci aiutano a diffondere la cultura dello sport e gli effetti benefici che essa ha per la crescita della personalità e della salute. La rosa dei segnalati – ha aggiunto l’assessore – è composta da tanti altleti che hanno avuto importanti meriti e che rappresentano vare discipline: la scherma, il pugilato, l’atletica, il nuoto e molte altre attività dove la Toscana ha sempre dato molto. Rappresentano sia uno spaccato del mondo dello sport toscano che della società toscana, con uomini, donne ed anche qualche cittadini che non è nato qui da noi».

Vediamo chi sono i dodici sfidanti per il Pegaso per lo sport 2013:

Andrea Baldini (scherma) – Livornese, 27 anni, tesserato per l’Aeronautica militare e il Circolo scherma Livorno, laureatosi campione olimpico a squadre di fioretto ai Giochi di Londra 2012. In carriera vanta anche 4 titoli iridati e 9 europei, fra individuali e a squadre.

Matteo Betti (scherma) – Senese, 27 anni, è tesserato per le Fiamme Azzurre e vive da tempo a Roma. Dopo aver mancato per poco il podio nel fioretto e nella spada ai Giochi paralimpici di Pechino 2008, a quelli di Londra dello scorso anno ha vinto il bronzo nella spada individuale.

Leonard Bundu (pugilato) – Nato in Sierra Leone 38 anni fa ma naturalizzato italiano e vive da sempre a Firenze. Dopo aver conquistato nel 2011 la corona europea EBU dei pesi welter, successivamente ha difeso con successo per tre volte il titolo.

Niccolò Campriani (tiro a segno) – Fiorentino, 25 anni, tesserato per le Fiamme Gialle, è salito per due volte sul podio ai Giochi olimpici di Londra 2012: medaglia d’oro, con record olimpico, nella carabina 50 metri 3 posizioni; e d’argento nella carabina 10 metri.

Edoardo Gori (rugby) – Nato a Borgo San Lorenzo 23 anni fa, è cresciuto a Prato, dove ha giocato nella squadra dei Cavalieri prima di approdare, da capitano della Nazionale under 20, nelle file della Benetton Treviso. E’ attualmente mediano di mischia nella Nazionale nella quale ha debuttato il 20 novembre 2010 a Firenze nel match fra Italia e Australia.

Stefano Gori (atletica) – Atleta non vedente plurimedagliato, nominato di recente “Ambasciatore di Capannori” per aver rappresentato la cittadina lucchese (nella quale vive) ai più alti livelli delle competizioni paralimpiche di atletica, con numerosi success collezionati in campo nazionale ed internazionale, e per l’impegno profuso nella promozione dello sport fra i giovani. Nello scorso anno ha vinto, fra l’altro, 2 ori, 2 argenti e 2 bronzi ai campionati italiani assoluti paralimpici.

Daniele Meucci (atletica) – Pisano, 27 anni, è specialista del mezzofondo. Lo scorso anno, ai campionati europei di Helsinki, ha vinto la medaglia d’argento nei 10 mila metri dopo aver siglato poco tempo prima la quarta prestazione italiana all-time: 27’32”86, preceduto in questa speciale classifica solo da Venanzio Ortis, Francesco Panetta e Salvatore Antibo.

Marta Pagnini (ginnastica ritmica)  – Nata a Firenze ma residente a Prato, 22 anni, ha vinto la medaglia di bronzo insieme alle altre “farfalle azzurre” ai Giochi olimpici di Londra 2012. E’ cresciuta nell’Etruria Prato, la storica società di ginnastica che ha formato, tra gli altri, Juri Chechi. In carriera vanta anche un oro iridato vinto nel 2011.

Tau Altopascio (calcio) – Società di Altopascio (Lucca) che nella passata stagione agonistica ha vinto il titolo italiano categoria Allievi dilettanti. E’ stata fondata nel 1992 dalla fusione di due società: il Tau Calcio Altopascio che militava nel campionato Promozione e la Polisportiva Badia Pozzeveri, una delle più attive a livello giovanile.

Stefano Tempesti (pallanuoto) – Pratese, 33 anni, è portiere del Pro Recco e della Nazionale italiana di pallanuoto della quale è anche capitano. In passato ha giocato pure nella Rari Nantes Florentia. Col Settebello azzurro ha vinto l’argento ai Giochi di Londra 2012. Nella passata stagione ha vinto anche l’oro iridato: titolo che all’Italia mancava da 17 anni.

Luca Tesconi (tiro a segno) – Di Pietrasanta (Lucca), 31 anni, tesserato per i Carabinieri, ai Giochi olimpici londinesi ha vinto la medaglia d’argento nella pistola a 10 metri ad aria compressa. Nel tempo libero gioca a tennis, si dedica alla lettura, alla musica e alla fotografia; hobby, questo, nel quale eccelle e nel quale ha allestito di recente una rassegna che è stata particolarmente apprezzata dalla critica.

Sara Turrini (nuoto pinnato) – Livornese, figlia d’arte (il padre Paolo è stato un pioniere del nuoto pinnato toscano), è una delle grandi protagoniste della specialità a livello italiano ed inernazionale, medaglia di bronzo agli Europei 2012 che si sono disputati nelle acque del lago di Villorba (Treviso).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.