Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dal 1908 ad oggi: Gavorrano ricorda Ettore Socci e Giuseppe Bandi

Più informazioni su

di Piero Simonetti

GAVORRANO – Nel 2011, anno del 150° dell’Unità d’Italia, venne collocata in una parete della Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Gavorrano una vecchia lapide dedicata a due personaggi tra i più importanti del nostro Risorgimento: Ettore Socci e Giuseppe Bandi (nella foto de IlGiunco un momento dell’inaugurazione). L’iniziativa fu suggerita dal Comitato Maremmano per i Valori Risorgimentali e trovò la favorevole accoglienza della Pubblica Amministrazione.

Oggi quella pietra è lì a testimoniare a tutti l’impegno, il sacrificio e la passione di due gloriosi toscani per l’unità della nazione italiana. La lapide – in marmo nero di Viggiù – venne inaugurata il 16 agosto 1908 a Gavorrano e posta allora sulla facciata esterna del Palazzo Comunale. Negli anni successivi venne spostata più volte, fino alla degna attuale collocazione.

Alla cerimonia del 1908, organizzata dall’apposito Comitato presieduto da Giacomo Bertelli e dal maestro Luigi Suar, il paese si presentò festosamente imbandierato di tricolori. Intervennero il Sindaco di Gavorrano Tommaso Fuligni, i Consiglieri Comunali, il Prefetto di Grosseto, il giornalista Alceste Cristofanini delegato del quotidiano “Il Telegrafo” di Livorno, l’ing. Martelli direttore della locale miniera, le delegazioni di tutte le scuole comunali, l’Accademia dei Risorti, la Società di Mutuo Soccorso, numerose associazioni garibaldine, gli inviati dei giornali di Roma e della Toscana, le delegazioni dei Comuni di Pisa e Livorno, oltre ad una folla immensa. Tra i presenti anche i figli di Giuseppe Bandi, Ivo e Guido. Al termine della cerimonia si svolsero numerose iniziative di festa, con l’illuminazione serale delle strade.

Il giorno successivo, oltre alla tradizionale fiera del bestiame, si corse l’abituale palio che venne vinto dalla scuderia Bicocchi di Follonica. Alla sera poi, a conclusione dei due giorni di festa, vennero esplosi i fuochi artificiali preparati dalla ditta Tincolini di Livorno.

Per celebrare la Giornata Anniversario dell’Unità d’Italia Sabato 16 marzo, alle ore 10, si svolgerà nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale a Gavorrano, una cerimonia per mantenere costantemente viva la memoria del percorso storico risorgimentale italiano. Ci saranno delegazioni delle scuole di Gavorrano e Scarlino.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.