Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quando le torte diventano sculture: Elisa, la cake designer che ha conquistato la Maremma foto

Più informazioni su

GROSSETO – Se credete che l’arte sia solo pittura e scultura non avete mai visto le creazioni di Elisa Calvelli. Gnomi e fate, spose all’altare e maschere di carnevale, tutti i personaggi dei cartoni animati e dei fumetti. È una passione nata quasi per caso quella di Elisa, Cake designer dalle straordinarie capacità di modellazione. «Ero a casa in convalescenza, mi annoiavo, e guardavo alcuni programmi tv dedicati. Ho pensato che volevo provare anche io; ho cercato qualcosa su internet e ho fatto la mia prima torta, bianca con tre rose sopra. Francamente non è venuta un granché però ho scoperto che la cosa mi faceva stare bene. Mi rilassava e mi consentiva di astrarmi dalla realtà. Ho iniziato a informarmi, a leggere libri e riviste sulle torte in pasta di zucchero e ho realizzato le prime creazioni per le amiche: compleanni, matrimoni. Tutti i giorni mi “esercito” usando una base di polistirolo al posto della torta e costruendo sopra personaggi e situazioni»

Elisa, che a Grosseto è una pioniera del cake design, è specializzata in figure umane, che è un po’ il futuro e la novità di questo settore in continua evoluzione. «Faccio continuamente corsi di aggiornamento in tutta Italia» Intanto le riviste specialistiche si sono accorte di lei, offrendole alcune collaborazioni. La particolarità delle sue “figurine” sta nella cura dei particolari: le bamboline hanno ombretto e fard, gli occhi sono dipinti a mano, cosa che si trova raramente, ma che consente loro di avere un’espressione viva, allegra, triste o imbronciata a seconda del contesto. Un’abilità, questa ultima, che ha radici nell’adolescenza di Elisa. «A 12 anni vinsi un premio per la pittura, per anni ho decorato a mano le vetrine dei negozi a Barbanella» Un po’ di abilità dunque non guasta, ma sostiene «Con la passione, la pazienza e la volontà si può ovviare a tutto. Nei corsi base che organizzo chi viene non ha mai visto la pasta di zucchero, e qualcuno non sa neppure cucinare. Eppure a fine corso (4 o 5 ore full time, di solito di sabato pomeriggio) tutte tornano a casa con la loro piccola opera d’arte commestibile. Ci sono persone che vogliono imparare per farne un lavoro, e altre che magari sono mamme e una volta appresa l’arte sfruttano l’abilità per fare la torta per il compleanno dei figli o per il centrotavola pasquale» quello di Pasqua sarà infatti uno dei prossimi corsi di Elisa che disegna in prima persona quello che poi realizzerà.

«Non copio mai nulla, le mie sono tutte creazioni originali» e personalizzabili. Per le amiche la cake designer maremmana ha infatti realizzato torte con Barbapapà, Bubble guppies e Hello kitty, campi di calcio, dame e principesse, maschere di carnevale, pagliacci e ogni genere di animale, oltre che creazioni a tema, per l’avvocato o l’amico palestrato, per la cugina ballerina o la cognata neolaureata. Il lavoro può durare anche giorni, le figure infatti si mantengono nel tempo, mentre la torta, pan di spagna, crema, cioccolato, va fatta all’ultimo istante. «All’interno le mie torte sono anche buone. Soffici e cremose a differenza della classica torta americana che è troppo asciutta. Ovviamente ho i miei trucchi.»

Ricorda ancora come un incubo alcune realizzazioni «La torta per il matrimonio di un’amica, ci ho lavorato giorni e giorni, con il rischio che nel trasporto cadesse tutto, e 30 pagliacci di zucchero tutti commestibili (nella foto sopra), alti sette centimetri l’uno, che mi hanno richiesto quattro giorni di lavoro.» A Grosseto prima di lei nessuno teneva corsi di cake design, un’arte che, grazie anche alle trasmissioni tv, sembra raccogliere un interesse sempre maggiore. «La cosa più bella che mi dicono le mie corsiste – sottolinea – è “non credevo di essere capace di farlo”. Ovviamente c’è chi non si accontenta del corso base, e infatti ho otto ragazze che sto portando avanti con alcuni corsi avanzati. Le torte che faccio realizzare alle allieve le provo prima a casa, con tutta la famiglia, e ho scoperto che oltre ad essere un’attività molto aggregante ha il potere di rilassare le mie figlie più che maneggiare il pongo.» Da questa costatazione è nata l’idea di un mini corso dedicato ai bambini. E chissà che proprio dalle lezioni di Elisa non nasca in Maremma qualche star del Cake design, che, al pari dei grandi chef, è figura sempre più richiesta e remunerata, cosa che, in tempo di crisi, non è da sottovalutare.

per info: ecalvelli@me.com  telefono 347-6823767  http://www.facebook.com/elisa.calvelli.3


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.