Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rapina al supermercato. In due finiscono in tribunale

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Giravano tra gli scaffali del supermercato con fare sospetto tanto da attirare l’attenzione della Guardia Giurata che, con discrezione, ha iniziato a seguirli. È così che l’uomo, verso le 19.30 di ieri, ha visto i due giovani infilarsi sotto la giacca bottiglie di liquore, salumi e scatolame all’interno della Pam di via del Sabotino. La guardia giurata ha continuato a seguirli sino all’uscita. Alla cassa i due hanno pagato qualche scatoletta e poi si sono arrivati verso l’uscita. Qui la guardia giurata si è parata davanti ai due giovani, uno è riuscito a sgattaiolare fuori dalla porta e darsi alla fuga, mentre l’altro, vistosi in trappola, ha lanciato contro la guardia il sacchetto di scatolette e poi ha colpito l’uomo che cercava di impedirgli la fuga. La guardia giurata si è messa subito all’inseguimento dei due, mentre era in corso la fuga due agenti dell’ufficio volanti della Questura hanno notato la gente e si sono messi anche loro all’inseguimento riuscendo a bloccare i due, che nel frattempo si erano liberati della refurtiva.

I due ragazzi, di 19 e 22 anni, entrambi di origine rumena anche se domiciliati a Grosseto, sono stati arrestati con l’accusa di rapina impropria in concorso. Questa mattina sono comparsi in tribunale e il giudice ha disposto per loro gli arresti domiciliari nella casa che condividono. L’avvocato ha richiesto il termine al difesa per studiare la causa e l’udienza è stata fissata all’11 di marzo. La refurtiva invece non è stata recuperata, i due se ne sono disfatti durante la fuga, probabilmente qualcuno, passando, l’ha trovata e pensando che qualcuno l’avesse perduta se l’è portata a casa per cena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.