Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sinistra Ecologia e Libertà: «Partito saldamente in piedi». In 33 rispondono alle dimissioni

Più informazioni su

GROSSETO – Dopo lo scossone delle dimissioni del segretario provinciale e di altri dieci dirigenti di Sinistra Ecologia e Libertà, è il cooridnamento provinicale del partito a replicare. «Sel rimane saldamente in piedi» scrivono 33 tra dirigenti e amministratori in risposta alle critiche di Davide Buzzetti e del gruppo dimissionario che solo 24 ore fa aveva scosso il partito di Vendola in Maremma (nella foto i consiglieri provinciali Tiziano Baldanzi e Valentino Bisconti, tra i firmatari del documento del coordinamento provinciale).

Una scelta criticata dal partito soprautto per «la mancaza di rispetto» nei confronti di «persone con le quali sono stati condivisi anni di militanza e responsabilità» e nel meteodo perchè la decisione è stata presa «senza nemmeno partecipare ad una occasione di confronto interno».

Secondo il coordinamento però la frattura che è stata compiuta da Buzzetti e che ha coinvolto soprautto le realtà di Grosseto e Orbetello non ha spazzato via il partito, ma solo un piccolo gruppo di dirigenti.

Il partito insomma «c’è e continuerà ad operare» coerente con la linea nazionale di Sel.

«Noi crediamo – si legge nella nota del coordinamento provinciale – che vada difeso e valorizzato il percorso coraggioso e generoso che Sel ha coerentemente portato avanti in questi mesi. Così come ci pare importante evidenziare come anche nei contenuti della campagna elettorale del Centrosinistra Sel sia riuscito a rendere centrali per tutta la coalizione temi e parole d’ordine di grande valenza come centralità del lavoro, ambiente, reddito minimo garantito, riduzione delle spese militari, cultura, istruzione e affermazione dei diritti civili».

Tra i 33 firmatari il vicepresidente della giunta provinciale Marco Sabatini, i consiglieri provinciali Tiziano Baldanzi e Valentino Bisconti, il vicesindaco di Manciano Eva Bonini, l’assessore di Gavorrano Nicola Menale, quello di Follonica Davide Novelli, Marco Giuliani della segretaria provinciale, Euro Rocchi, presidente Assemblea Federale Sel, Flavio Agresti, Presidente Comitato dei Garanti Sel, Massimo Borghi, membro della assemblea federale di Sel.

Per quanto riguarda i rapporti con le altre forze di centrosinistra il coordinamento ribadisce «la lealtà con i partiti della coalizione Italia Bene Comune» e soprautto il Pd che rimane un interlocutore importante con il quale è necessario, dicono, «intensificare le ragioni dell’ascolto reciproco, del confronto e del lavoro comune» rivendicando però l’autonomia del partito e la «totale indisponibilità a ipotizzare percorsi  di annessione o di confluenza in altri partiti».

Tra pochi mesi poi ci sarà il congresso nazionale e quella sarà «la sede

per un approfondito confronto su noi stessi e sulle nostre strategie per il futuro».

«Noi rimaniamo in Sel – concludeono i 33 firmatari – con passione ed entusiamo, in una fase ricca di contraddizioni ma anche di speranze».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.