Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Lega Pro: Gavorrano-Chieti 0-1. Si complica la situazione dei minerari

di Lorenzo Falconi

GAVORRANO – Ancora un passaggio a vuoto del Gavorrano che, al “Malservisi-Matteini”, incappa in una sconfitta di misura al cospetto del Chieti. Si complica la situazione in classifica dei minerari che piombano pericolosamente nella zona calda della graduatoria. Più Chieti che Gavorrano nel primo tempo, gli abruzzesi si rendono pericolosi al 7′ e al 17′, con azioni che si sviluppano sulla corsia di sinistra, ma non portano alla conclusione a rete perché né De Sousa, né Verna agganciano i cross effettuati da Mungo. Il Gavorrano è sornione e la gara si sviluppa soprattutto a centrocampo. Per vedere un acuto dei minerari occorre attendere il 41′ minuto, quando Fiore dal limite dell’area di rigore conclude di forza, ma alto di poco sopra la traversa.

Più vivace la ripresa, anche perché il terzino destro Bigoni si presenta al tiro al 47′ per il Chieti, impegnando un attento Addario. La risposta del Gavorrano al 51′ con Carraro che dai 40 metri prova a sorprende fuori dai pali Feola e al 53′ con Gurma che, su cross di Fiore, gira a rete di testa, ma non inquadra lo specchia della porta. Il gol che rompe l’equilibrio però, lo mette a segno De Sousa al 56′, ispirato da un’ottima giocata di Mungo che dopo un buon dribbling trova il filtrante giusto per mandare in rete il compagno di squadra. Il Gavorrano cerca subito di reagire, ma Zane non è fortunato nella sua conclusione in diagonale. Al 68′, il Chieti resta in dieci uomini, in quanto Mungo, nel giro di 3 minuti, rimedia due cartellini gialli. La squadra di Buso, forte della superiorità numerica, inizia a spingere alla ricerca del pareggio. Trascorrono i minuti e la pressione dei minerari si trasforma in un assedio piuttosto confuso. Ci prova Rosati al 78′ da fuori, impegnando alla parata in tuffo Feola, poi tante mischie infruttuose nell’area di rigore abruzzese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.