Monte Argentario verso le amministrative. Fratelli d’Italia: «Pronti a correre da soli»

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Il dopo voto delle politiche riscalda il clima elettorale in vista delle amministrative di maggio. In provincia di Grosseto si voterà a Semproniano, Gavorrano e Monte Argentario. Su quest’ultima realtà sofferma la personale analisi Giulio Tambelli (nella foto) di Fratelli d’italia, uno che conosce molto bene il territorio della zona sud della Maremma. «Se siamo usciti dal Pdl c’è un motivo – attacca Tambelli -, perché c’è voglia di rinnovamento e perché siamo stanchi delle bugie. Non c’è stata la tenuta che dicono dal Pdl, un partito che senza Berlusconi è destinato all’implosione».

Il riferimento è diretto anche al Monte Argentario, dove il Pdl ha registrato un calo di preferenze al pari di altre realtà: «Rispetto all’ultima tornata elettorale del 2008, Cerulli ha perso 2943 voti, un dato che fa pensare». La stoccata, in ogni caso, arriva sulla ricandidatura del sindaco uscente del Comune di Monte Argentario: «Cerulli ha tolto il simbolo politico dal suo simbolo, mentre in realtà lo teneva bene in vista nel 2008 – osserva Tambelli – segno evidente che non c’è coerenza». Fratelli d’Italia, quindi, si prepara alle amministrative di maggio, pronto a correre da solo a Monte Argentario: «Al momento è l’ipotesi più concreta – puntualizza Tambelli -, del resto siamo l’unica novità del centrodestra. Non c’è stato nessun contatto e interesse nei nostri confronti, siamo nati da poco, ma in grado di fare le nostre valutazioni».

Commenti