Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Discarica abusiva in città, Valente: il responsabile è ditta di informatica

Più informazioni su

GROSSETO – “Questa gente dovrebbe solamente vergognarsi”. Non usa mezzi termini il presidente di Coseca, Roberto Valente in merito all’ennesima discarica abusiva rinvenuta questa mattina nei pressi di via Leoncavallo a Grosseto, a pochi metri di distanza dal centro cittadino. Schermi e tastiere di diversi computer lasciati lungo il marciapiede, addirittura un sanitario accostato al bidone marrone destinato alla raccolta della frazione organica. Una discarica abusiva, l’ennesima, sorta notte tempo in città.

«Sono comportamenti che non fanno onore alla città e alla stragrande maggioranza dei suoi cittadini che invece si impegnano ogni giorno per fare una corretta raccolta differenziata – ribadisce Valente -. Non è possibile rinvenire discariche abusive a cadenza quasi giornaliera, questi incivili devono capire che fanno del male per primo a loro stessi e danneggiano tutti. Non solo, in questo caso mi sembra evidente che il responsabile di questo scempio sia quasi sicuramente un’attività commerciale legata al mondo dell’informatica e ricordo che le imprese sono obbligate per legge a smaltire i rifiuti prodotti presso i centri di raccolta autorizzati.»

«Dispiace essere costretti per l’ennesima volta a vedere certi scenari – prosegue Valente – e credo che la soluzione percorribile sia quella di un sempre maggiore controllo da parte delle autorità preposte, finalizzato anche alla comminazione di multe e sanzioni economiche a carico dei trasgressori. Non mi stancherò mai di ricordare a tutti che Coseca effettua il ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio, su appuntamento e in forma assolutamente gratuita. Invito tutti i cittadini a chiamare il nostro call-center al numero 0566-919946, oppure a effettuare la prenotazione tramite il nostro sito internet all’indirizzo www.coseca.it».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.