L’integrazione al centro dell’incontro tra la Provincia e i rappresentanti delle fedi religiose a Siloe

CINIGIANO – La crisi che sta investendo il nostro paese ha bisogno di analisi e di risposte complesse che sappiano intervenire sui bisogni e sulle dinamiche sociali. E’ da questa considerazione che nasce l’incontro tra il Presidente Marras e i rappresentanti delle fedi religiose presenti sul territorio. 100volte Provincia ha fatto tappa al Monastero di Siloe per dare il via ad un percorso di confronto e condivisione interreligioso.  Hanno partecipato al tavolo: il vescovo Guglielmo Borghetti; Elisabeth Green, pastore della Chiesa Evangelica Battista; Elena Servi della Piccola Gerusalemme; Sandra Luschi della Comunità Baha’I di Grosseto; Vilcu Marian della Comunità ortodossa Romena in Italia; Don Sandro Spinelli, rappresentante della Curia, Sergio Martini, presidente del Consiglio Provinciale e  Leonardo Marras, Presidente della Provincia di Grosseto.

La discussione ha ruotato intorno a due temi fondamentali: l’integrazione e la condivisione, in una visione di conoscenza reciproca e di accoglienza delle differenze. E’ emerso un panorama ricco, in cui le diverse confessioni religiose sono interpreti dei mutamenti sociali e per questo possono essere  uno snodo fondamentale in un momento difficile come quello attuale.

«Abbiamo voluto fortemente questo incontro per il valore sociale e civile che tutte le fedi religiose esprimono – ha dichiarato il Presidente Leonardo Marras -. In questo momento essere coesi significa raccogliere l’impegno singolo e trasformarlo in impegno collettivo; insieme dobbiamo essere capaci di impiegare la ricchezza immateriale di cui disponiamo per reagire alla crisi, dando risposte concrete».

Da questo primo incontro è nata l’esigenza e la volontà di continuare un percorso comune, la Provincia di Grosseto si è fatta carico di organizzare un tavolo di confronto che si riunirà periodicamente.

Commenti