Provincia e Isgrec insieme per sostenere la formazione storica dei giovani

Più informazioni su

GROSSETO – “La provincia di Grosseto: dati sull’evoluzione storico-sociale recente” è questo il tema della ricerca su cui si basa il progetto realizzato dall’Istituto Storico grossetano della Resistenza e dell’età Contemporanea e sovvenzionato dalla Provincia di Grosseto, nell’ambito del programma quadro “Crescere…giovani”. Grazie a questo progetto sono state assegnate due borse di studio a due giovani residenti nel nostro territorio, con una formazione storica, che inseriti nel gruppo di lavoro dell’Istituto, porteranno avanti la ricerca e una serie di azioni di divulgazione.

Il lavoro si concentrerà sugli aspetti più rilevanti dello sviluppo storico-sociale della Maremma dal dopoguerra ai decenni più recenti, per mettere a fuoco percorsi innovativi, ritardi e prospettive dello sviluppo della nostra provincia,  evidenziandone i caratteri  peculiari. Il progetto prevede la produzione di materiali e di contenuti per la comunicazione divulgativa.

«Questi progetti sono molto importanti per la formazione dei giovani – dichiara Luciana Rocchi, direttrice dell’Igrec (nella foto sopra) – che hanno sempre più difficoltà ad accedere a percorsi post laurea all’interno delle Università, in questo modo possiamo offrire un’opportunità per acquisire conoscenze sul campo e per intraprendere attività di ricerca».

Il progetto si sviluppa su tre ambiti principali: la conoscenza, la comunicazione e l’innovazione. Nella prima parte viene svolta una ricerca storica sui volontari antifascisti grossetani nella guerra civile spagnola e la mappatura di luoghi ed eventi, appartenenti alla storia di Grosseto nel periodo della guerra, del dopoguerra, della resistenza. Mentre le sezioni di comunicazione e innovazione prevedono di inserire nuove azioni nella diffusione dei lavori dell’Isgrec. E’ stata infatti introdotta la newsletter, che informa sullo sviluppo dei progetti e sulle attività dell’Istituto, oltre che attivati i profili nei social network. Grazie a questo progetto è possibile inserire anche programmi e moduli comunicativi innovativi all’interno del gruppo di lavoro, per un’analisi più complessa e esaustiva.

«Ritengo che sia davvero importante trovare sempre nuovi modi per diffondere la cultura e tramandare la storia – afferma Tiziana Tenuzzo, assessore alle Politiche giovanili della Provincia di Grosseto -. L’Isgrec è una realtà riconosciuta a livello nazionale, è giusto che si rinnovi e che lavori con i giovani nelle modalità che più gli appartengono».

Più informazioni su

Commenti