Liceo Musicale: a Grosseto attivo il primo percorso di studi foto

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Un soggetto scolastico avviato ad ottobre che sta riscuotendo molto successo e interesse. La musica fa breccia a scuola, attraverso il Liceo Musicale “Bianciardi”, unico esempio in provincia di Grosseto, con una classe prima composta da 18 alunni. «Al momento non potevamo fare di più – spiega la dirigente scolastica Daniela Giovannini -, il Ministero non attiva molte esperienze di questo tipo, soprattutto perché l’indirizzo impegna risorse importanti. Diciamo però, che siamo particolarmente orgogliosi che anche a Grosseto ci sia la possibilità di sviluppare questo percorso». Il Liceo Musicale è articolato su un orario di 32 ore di lezione, di cui 20 riguardano materie dell’area comune. Per frequentare la scuola è necessario superare una prova attitudinale, attraverso la quale verrà verificata la predisposizione allo studio dello strumento, inoltre nella domanda di iscrizione, fornirà precedenza di iscrizione la provenienza da scuole medie con indirizzo musicale (sono 3 in provincia, a Grosseto, Follonica e Arcidosso). Per quanto riguarda gli strumenti, invece, al momento la suddivisione della classe prevede 2 sassofoni, 3 violini, 1 viola, 6 pianoforte, 2 percussioni e 4 chitarre.

Il futuro in pratica, è già delineato con il proseguimento del percorso di studi a carattere musicale che sta dando i suoi frutti sin dagli esordi. «Siamo molto attivi e lo saremo ancora di più prossimamente, con un calendario di eventi molto fitto – osserva la professoressa Gloria Mazzi -. Abbiamo partecipato a numerosi eventi musicali in città, come la settimana di esibizioni al centro commerciale Aurelia Antica, o il 6 gennaio al concerto di beneficenza per l’Albinia organizzato dal Savoia Cavalleria. In primavera è inoltre prevista la rassegna musicale Toscana della Remuto, mentre a giugno parteciperemo alla stagione delle Terre di Scansano». Iniziative che rendono particolarmente attivi i ragazzi, dato che nel prossimo futuro c’è l’obiettivo di  una partecipazione ai concorsi nazionali. In seguito all’acvento Anbima, intanto, Gabriele Bazzechi, della prima classe a indirizzo musicale, è stato selezionato per le finali del concorso per giovani musicisti “SanremoJunior”. Il 1° e 2 marzo suonerà al teatro del Casinò di Sanremo. Possibilità che si aggiungono alle prospettive che il Liceo Musicale conta di fornire. Si va da professioni come tecnico del suono e del montaggio audiovisivo, agli studi nel campo della musicologia, al critico musicale, per arrivare ad altre sfumature relative al settore del menagement.

Commenti