Acqua pubblica, il Consiglio provinciale: sia rispettato l’esito del referendum del 2011

GROSSETO – Il consiglio della Provincia di Grosseto ha recentemente votato a maggioranza una mozione – presentata dai consiglieri di Sinistra Ecologia e Libertà Tiziano Baldanzi e Valentino Bisconti  appartenenti al gruppo centrosinistra per la provincia di Grosseto – per l’attuazione della sentenza della corte costituzionale che si è pronunciata sul rispetto degli esiti del referendum del 2011 che ha abrogato, con una maggioranza schiacciante, l’adeguata remunerazione del capitale investito nella tariffa del servizio idrico.

Il Consiglio Provinciale di Grosseto sostiene l’efficacia vincolante del risultato del referendum e, d’altra parte, ritiene che il testo del decreto legge sulle liberalizzazioni nella parte riguardante la materia idrica è in contrasto con la volontà popolare

Con la mozione, il Consiglio e la Giunta provinciale si impegnano ad attivarsi, per quanto di diretta competenza ed in tutte le sedi deputate, per dare attuazione alla sentenza della Corte Costituzionale e di contribuire a dare sulla questione attuazione dell’esito referendario di giugno 2011.

Commenti