Quantcast

Rugby, Serie C2: Futura-Isolotto 21-16. I grossetani vincono segnando due mete

Più informazioni su

GROSSETO – Sapevano bene che non si trattava di una partita qualunque, ma dell’occasione per dimostrare a sé stessi e alla società che questo campionato non fosse già diventato un’occasione persa. Per questo i ragazzi del Futura Grosseto Rugby Club sono entrati in campo determinati e hanno potato a casa una bella vittoria, battendo per 21 a 16 i combattivi fiorentini dell’Isolotto rugby club in una partita piacevole da vedere. I biancorossi iniziano subito bene, con una splendida punizione di Guidarini che centra i pali da 35 metri e posizione molto angolata. Pochi minuti dopo arriva il pareggio dell’isolotto. Al 10’ la mischia del Grosseto ha una fiammata e dopo un pick and go prolungato, la terza ala Lamioni finalizza la bella azione corale degli avanti schiacciando la palla sulla sinistra dei pali degli ospiti. Guidarini in questo caso fallisce la trasformazione e il punteggio si ferma sull’8 a 5 per i padroni di casa.

La partita è piacevole nonostante l’arbitraggio decisamente lacunoso, e si assiste a continui cambi di fronte con attacchi ripetuti e anche qualche errore di handling di troppo. Al 23’ il Grosseto mette in cascina altri tre punti grazie al piede di un ispirato Guidarini e passa sull’11 a 3. Pochi minuti dopo, però, sono gli azzurri dell’Isolotto a concretizzare una fase avanzante, segnando una meta con il primo centro imbeccato dall’apertura. Trasformazione facile e punteggio accorciato sull’11 a 10. A questo punto il Grosseto reagiva e si riportava in attacco, portando pressione sulla difesa ospite che calciava malamente esponendosi al contrattacco dell’estremo biancorosso Germinario, che a sua volta calciava dietro al diretto avversario recuperando palla su rimbalzo e schiacciandola in meta. Allo scadere una punizione degli azzurri chiudeva il primo tempo sul 18 a 13.

La seconda frazione di gioco è stata invece una vera e propria sofferenza, con i padroni di casa chiusi per una mezzora dentro la propria metà campo da un arrembante e fallosissimo Isolotto. Gli ospiti, infatti, provavano in ogni modo a segnare una meta, ma il Futura resisteva con le unghie e con i denti, alternando ottimi placcaggi a disastrosi calci di librazione. A metà tempo l’Isolotto riusciva a guadagnare altri 3 punti su punizione, portandosi a meno 2 dai biancorossi. Che però dopo alcuni bei tentativi naufragati per pressappochismo nella trasmissione della palla, riallungavano a loro volta su punizione. Finale furioso dell’isolotto che provava in ogni modo, compresi molti falli professionali, a riacciuffare il risultato, senza però riuscire mai a mettere in crisi l’attenta difesa del Grosseto.

«Sono molto soddisfatto – spiega l’allenatore giocatore Riccardo Graziosi – perché la squadra ha dimostrato carattere di fronte ad un avversario ostico con una mischia ben organizzata, che nei raggruppamenti ha giocato spesso al limite del regolamento. Avremmo dovuto concedergli molto meno in termini di falli difensivi, ma va bene così». Man of the match l’apertura Simone Guidarini. Molto bene la terza ala Lamioni e le due seconde Buono e Zampieri.

Più informazioni su

Commenti