Quantcast

“Zio Coniglio” va a Pisa con la Compagnia del Bernoccolo

PISA – La compagnia maremmana Il Bernoccolo protagonista a Pisa. Domenica 13 gennaio alle 17 andrà in scena lo spettacolo “Le orecchie di zio coniglio”: sarà il primo appuntamento del 2013 della rassegna “Portami a teatro” al Sant’Andrea di Pisa. La manifestazione è stata organizzata dal centro di teatro di figura pisano El Retablo che ha voluto come ospiti Chiara Bindi e Miguel Rosario della compagnia Il Bernoccolo di Boccheggiano, organizzatori – tra l’altro – del noto Festival Nuove Figure, che se anche quest’anno conterà nel sostegno delle istituzioni, non mancherà di stupire le famiglie e i loro bambini. Ma in cosa consiste lo spettacolo? Protagonisti sono i burattini a guanto con una storia adatta in particolar modo ai bambini più piccoli, dai 3 ai 5 anni (anche se molto apprezzata anche dai più grandi): ci saranno gli animali del tropico che si muoveranno in uno scenario del tutto particolare come le Ande e la calda pianura venezuelana. Spiccano i colori e gli spazi immensi abitati da anaconde e caimani. Non solo: il testo è arricchito da canzoni originali (di Michele Carusi e Tiziano Barbieri) che rendono lo spettacolo spensierato e divertente.

Trama – Zio coniglio è un tipo furbo e impertinente che ne sa una più del diavolo: si è stancato di stare sempre con le zampe a terra e vuole a tutti i costi riuscire a volare. Si consulta quindi con l’avvoltoio il quale decide di portarlo dal condor, il più imponente, saggio e poderoso dei volatili. zio coniglio volerà quindi (per ora in groppa al suo accompagnatore) dalla pianura fin sopra le Ande dove incontrerà il Condor che, in cambio della possibilità di farlo volare, richiederà a zio coniglio di superare alcune dure prove. Così il protagonista conoscerà il giaguaro, il serpente, il caimano e per ottenere ciò di cui ha bisogno non si farà alcuno scrupolo. Ma sarà proprio il suo cinismo a causare l’ira del Condor che per punizione gli farà un bella… tirata di orecchie.

 

 

Commenti