Quantcast

La Rinascita di Scarlino: i costi della vicenda Sit ricadono sulle spalle dei cittadini

SCARLINO – La vicenda dell’indennizzo alla Sit, La Società italiana trasporti, potrebbe passare dal Tar al Consiglio di Stato, facendo ulteriormente lievitare i costi per il comune di Scarlino. Così la lista civica “la Rinascita di Scarlino” che si dive preoccupata «ben oltre il livello di guardia anche perché il comune non è ancora uscito dalla fase della definizione della cifra. Dopodiché e in tempi brevi ci sarà da pagare alla Società Italiana Trasporti il danno effettivamente computato che è stato quantificato dalla perizia di parte del nostro comune in 87.500 euro e ritenuta non congrua dalla sentenza del T.A.R.»

La vicenda risale a qualche anno fa, il 2005 per la precisione, quando la Sit, Società italiana trasporti, si aggiudicò la concessione per il servizio sulla tratta che dall’aeroporto si Ciampino arrivava a Roma Termini e viceversa. Sulla stessa tratta operava però la società “Terravision transport” che non aveva la licenza per tale servizio, tranne l’autorizzazione, del comune di Scarlino, per il noleggio di autobus parcheggiati nel comune stesso. Tale autorizzazione fu poi revocata. Il Tar di Firenze ha riconosciuto la legittimità di tale revoca, ma anche il fatto che il servizio era stato effettuato in maniera abusiva. Proprio per questo il Tar ha condannato il comune a risarcire la Sit per il danno subito. La quantificazione di tale danno calcolata dal comune, però, non è equa rispetto a quanto indicato dallo stesso Tar.

«Dopo una perizia, per la quale il comune aveva speso quasi 11.000 euro – afferma Michele Marchiani consigliere della civica – e comunque ritenuta manifestamente non congrua con una sentenza del TAR. Dopo, poi, gli ulteriori 2.000 euro, spesi per la sentenza. L’amministrazione si trova costretta a cercare nuovi professionisti per la propria assistenza legale. Il costo stimato si assesta sui 20.000 euro i quali si vanno ad aggiungere a quanto già speso toccando l’approssimativa cifra dei 33.000 euro che – conclude la Rinascita – vanno a gravare sulle spalle di noi cittadini.»

Info: www.larinascitadiscarlino.org    info@larinascitadiscarlino.org

 

Commenti