Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Accendi il motore della solidarietà”: l’iniziativa promossa da Rama devolve 8.250 euro alle associazioni del territorio

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Sono 99 le candeline sulla torta di Rama Mobilità che ha festeggiato attraverso l’iniziativa “Accendi il motore della solidarietà”. Un impegno che già negli altri anni si era sviluppato concretamente, andando a devolvere il ricavato della vendita di biglietti urbani ed extraurbani, alle associazioni del territorio. Quest’anno, nella giornata del 13 novembre, sono stati raccolti 8.250 euro, destinati a 5 progetti a sostegno del sociale. «E’ una cifra più bassa rispetto a quanto raccolto negli altri anni, in cui il ricavato si aggirava intorno ai 13mila euro – spiega Marco Simiani, presidente di Rama Mobilità -. Purtroppo quest’anno, la giornata scelta con largo anticipo era quella del 13 novembre, coincisa con i tragici fatti legati all’alluvione. Per questo motivo però, ritengo che l’edizione 2012 della nostra iniziativa, acquisisca ancora più valore. Nell’emergenza siamo stati chiamati a gestire una situazione straordinaria che ancora oggi resta tale, per questo è opportuno mantenere alta l’attenzione e e il sostegno».

L’incasso ottenuto, in ogni caso, è stato consegnato ai rappresentanti delle 5 associazioni scelte in seguito al bando di candidatura. Nello specifico si tratta dell’Istituto Falusi con il progetto “Nuovi sapori e vecchi ricordi”, della Croce Rossa Italiana con la delegazione di Magliano in Toscano, della parrocchia Maria SS. Addolorata con la “Casa della Carità”, dell’associazione l’Altra Città, con la “Fattoria sociale Ponte Tura” e infine della Fondazione Grosseto Cultura con l’iniziativa “La città visibile 2012″. «Alle 5 associazioni coinvolte – osserva Simiani – va il nostro invito a utilizzare nel miglior modo possibile le risorse raccolte, con un sentito pensiero a tutti coloro che sono stati interessati dall’alluvione. Ringraziamo i passeggeri che hanno trovato nei nostri mezzi di trasporto un punto di riferimento quanto mai utile viste le difficoltà di mobilità, con tante strade chiuse alla circolazione».

L’appuntamento con “Accendi il motore della solidarietà” è dunque esteso al prossimo anno, quando Rama Mobilità festeggerà i 100 anni di attività sul territorio, con forza di appartenenza e valori sociali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.