Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione, Sani: Riclassificare il fiume Ombrone per accedere ai finanziamenti nazionali

Più informazioni su

GROSSETO – Riclassificare l’Ombrone da fiume di III a II categoria, per poter ottenere finanziamenti nazionali destinati alla realizzazione di opere di regimazione idraulica e di prevenzione del dissesto idrogeologico lungo i 160 km di bacino idrografico del fiume. È questo il tema dell’interrogazione presentata dall’onorevole Luca Sani, deputato del Pd, in seguito all’alluvione del 12 novembre scorso e che ha devastato la Maremma «Quello di un intervento organico lungo l’asta fluviale dell’Ombrone per prevenire le esondazioni – spiega Luca Sani – è un problema annoso, che dal 2007 il sindaco di Grosseto segnala sistematicamente ogni anno al ministro dell’Ambiente. Con i suoi 161 chilometri e un bacino idrografico di 3.494 chilometri quadrati l’Ombrone è il più grande fiume della Toscana meridionale ed ha la maggiore portata di sedimenti in sospensione fra i fiumi regionali. Sono necessari interventi strutturali finalizzati ad abbassare la vulnerabilità idraulica degli insediamenti lungo il corso del fiume abbinati ad una corretta pianificazione e gestione dei territori»

Secondo Sani, «è fondamentale realizzare invasi per l’accumulo della risorsa idrica e per la laminazione delle piene, da effettuare negli affluenti principali (soprattutto Orcia, Farma, Merse e Arbia) dove il trasporto solido è sotto controllo. Gli stessi invasi, peraltro, possono alimentare l’Ombrone nei periodi di secca oltre ad essere sfruttati per esigenze idropotabili. Per programmare nel tempo una così vasta gamma d’interventi – conclude Sani – è necessario riclassificare l’Ombrone come fiume di II livello, oggi è il III, e poter accedere ai programmi nazionali di messa in sicurezza del territorio contro il rischio idrogeografico che, come lo stesso Ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha dichiarato, rappresentano una priorità nazionale».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.