Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oggi scade la rata dell’Imu. Tutto le aliquote in Maremma: comune per comune

Più informazioni su

GROSSETO – Scade oggi, lunedì 17 dicembre, la terza rata dell’Imu, l’Imposta Municipale Propria, che è stata introdotta quest’anno dal governo Monti sulle proprietà immobiliari. Ogni comune ha avuto la possibilità di scegliere le aliquote da applicare all’interno dei valori prefissati dalla normativa. I valori base indicati erano per l’abitazione principale il 4 per mille, per la seconda il 7,6 per mille e per i fabbricati il 2 per mille. Aliquote che sono state modificate dai comuni e che abbiamo raccolto in questo vademecum alla vigilia della scadenza della terza e definitiva rata. I 28 comuni della Maremma sono stai raggruppati in aree geografica: oltre al capoluogo, abbiamo considerato la Costa, le Colline Metallifere, l’Amitata e le Colline.

Grosseto – Nel comune capoluogo per la prima casa l’aliquota fissata è quella del 4,4 per mille. Sulla seconda casa invece l’aliquota è del 10,6 per mille per le abitazioni che non sono affittate, mentre per quelle in affitto o concesse in comodato gratuito il riferimento è l’7,6 per mille.

Anche per i capannoni artigiali l’aliquota è del 7,6 per mille, 5,6 per i terreni, 8,6 per le aree edificabili, 10,6 per immobili utilizzati da istituti di credito e assicurazioni e l’1 mille per i fabbricati rurali.

COSTA

Follonica – Nella seconda città della provincia sulla prima casa sarà applicata un’aliquota del 4 per mille e sulla seconda del 10,6. per le aree edificabili e i terreni agricoli l’aliquota sarà dell’8 per mille, mentre per i fabbricati rurali del 2 per mille. Per quanto riguarda le detrazioni per l’abitazione principale sarà di 200 euro con la possibilità di aumentarla di 50 euro per ciascun figlio di età inferiore a 26 anni residente in casa.

Monte Argentario – Nel promontorio per l’abitazione principale l’aliquota sarà del 4 per mille, per la seconda casa del 10,6 per mille, per i fabbricati in affitto dell’8,6 per mille, per i fabbricati rurali del 2 per mille.

Orbetello – Nel comune della Laguna le aliquote sono: per l’abitazione principale 4 per mille, per i fabbricati rurali 2 per mille, per altri fabbricati 7,6 per mille e per le aree edificabili 7,6 per mille.

Capalbio – Molto articolato il sistema delle aliquote scelte dell’amministrazione di Capalbio: 4,3 per mille per l’abitazione principale con di 200 euro con la possibilità di aumentarla di 50 euro per ciascun figlio di età inferiore a 26 anni residente in casa; 4,3 anche per l’abitazione di anziani che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero; 9 per mille per le seconde case; 7,6 per le abitazioni date in affitto a parenti; 8 per mille per le case in affitto per un periodo non inferiore ad un anno, con contratto registrato, a persona che la utilizza come abitazione principale; 7,6 per le abitazioni costruite e destinate dalle imprese costruttrici alla vendita; 7,6 per le abitazioni di proprietà delle cooperative edilizie; 7,6 per fabbricati dichiarati inagibili; 10,4 per mille per le seconde case; 9,4 per mille per le aree edificabili; l’1 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale.

Castiglione della Pescaia – A Castiglione le aliquote scelte per il 2012 sono: per la prima casa 4 per mille, per la seconda casa e le aree edificabili 10, 6 per mille, 9,6 per mille per gli immobili non locati, per i terreni agricoli posseduti e condotti direttamente da coltivatori diretti o imprenditori agricoli 5,6 per mille, per i fabbricati rurali 1 per mille.

Isola del Giglio – Il comune di Isola del Giglio ha fissato queste aliquote: per la prima casa il 4 per mille e il 7,6 per mille per la seconda abitazione.

COLLINE METALLIFERE

Gavorrano – Ecco le aliquote scelte dal comune minerario: 4 per mille per l’abitazione principale; 10,6 per mille per le seconde case, per le aree edificabili e per tutti gli altri fabbricati e 2 per mille per i fabbricati rurali.

Roccastrada – Per la prima casa a Roccastrada l’aliquota fissata è del 5,5 per mille; per la seconda del 10,6 per mille. Per le abitazioni in affitto con contratto registrato, ad un soggetto che vi abbia posto la propria residenza 7,6 per mille così come per le unità immobiliari invendute e non locate possedute da imprese costruttrici; Per le immobili destinati ad attività sportive, artigianali, commerciali, industriali l’aliquota è del 9,6 per mille così come per le abitazioni date in “comodato gratuito” ad un parente che vi abbia posto la propria residenza.

Scarlino – A Scarlino queste le aliquote: per l’abitazione principale 4,5 per mille; per i fabbricati rurali l’1 per mille; per le aree edificabili 8,6 per mille; per le case in affitto 7,6 per mille; per le case seconde case 10,6 per mille; per tutte le altre categorie di immobili il 7,6 per mille.

Monterotondo Marittimo – A Monterotondo Marittimo sulla prima casa l’aliquota è del 4 mille, per le aree edificabili è del 10,6; per i fabbricati commerciali e industriali 7,6 per mille, per la seconda casa 9,6 per mille.

Massa Marittima – A Massa l’aliquota ordinaria Imu da applicare agli immobili è del 10,6 per mille fatta eccezione per le abitazioni principali
e le relative pertinenze per cui si sconta l’aliquota del 4 per mille.

Montieri – A Montieri queste sono le aliquote: prima casa 4 per mille, seconda casa 9,1 per mille. Per i terreni agricoli 9,1 per mille e per immobili commerciali 10,6 per mille. I fabbricati rurali sono esenti.

AMIATA

Arcidosso – Sul monte Amiata ad Arcidosso queste le aliquote fissate: per la prima casa il 4 per mille, mentre per la seconda casa del 9,1 per mille.

Semproniano – Queste le aliquote decise a Semproniano: per la prima casa il 4 per mille, per la seconda il 7,6 per mille. Per i fabbricati rurali il 2 per mille.

Castell’Azzara – Queste le aliquote a castell’Azzara: prima casa 4 per mille, seconda casa 9,1. Esenzione per i fabbricati rurali. 9,1 per mille anche per gli immobili non produttivi di reddito fondiario e per gli immobili posseduti dai soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società.

Santa Fiora – Ecco le aliquote a Santa Fiora: prima casa 4 per mille, immobili non produttivi di reddito fondiario e immobili posseduti da soggetti passivi Ires e immobili locati 0,76%. Seconda casa 9,9 per mille.

Castel del Piano – A castel del Piano per la prima casa è stata fissata un’aliquota pari al 4 per mille così anche per gli immobili di anziani che hanno acquisito la residenza in istituti di ricovero. Per le seconde case l’aliquota è del 9,4 per mille. I fabbricati rurali sono esenti.

Cinigiano – A Cinigiano per la prima casa è stata scelta l’aliquota base del 4 per mille. Per le seconde case invece l’aliquota è del 10 per mille.

Seggiano – Per la prima casa a Seggiano è stata scelta l’aliquota base del 4 per mille così come per per gli immobili di anziani che hanno acquisito la residenza in istituti di ricovero. Per la seconda casa invece l’aliquota è del 9,1 per mille.

Roccalbegna – Per la prima casa a Roccalbegna l’aliquota fissata è del 4 per mille. Per la seconda casa del 9 per mille.

COLLINE

Pitigliano – Nella Piccola Gerusalemme queste sono le aliquote Imu: 4 per mille per la prima casa e 9 per mille per la seconda.

Sorano – Queste le aliquote a Sorano: abitazione principale 4 per mille, case in affitto 7,6 per mille, fabbricati di attività prosduttive 7,6 per mille, seconda casa 9,6 per mille.

Manciano – A Manciano per la prima casa l’aliquota è del 5 per mille e per la seconda casa del 10, 6 per mille.

Magliano in Toscana – A Magliano queste le aliquote: per la prima casa 4,4 per mille, per la seconda 10,6 per mille, per i fabbricati rurali l’1 per mille. Per le case in affitto, per i immobili non produttivi di reddito fondiaro, per immobili posseduti da soggettivi passivi Ires l’aliquota è del 7,6 per mille.

Civitella Paganico – È nel comune di Civitella l’aliquota più bassa sulla prima casa: il comune ha scelto di applicare un’aliquota del 3 per mille; per la seconda casa e per le altre tipologie del 7,6 per mille, mentre per i fabbricati rurali dell’1 per mille.

Scansano – Nel comune di Scansano l’amministrazione ha scelto di esentare dal pagamento dell’Imu i terreni agricoli e fabbricati rurali. Perl la prima casa l’aliquota è invece del 4per mille così come per le abitazioni di proprietà delle cooperative. Per le case in affitto concesse come prima abitazione di residenza l’aliquota è del 4,6 per mille; per i negozi o immobili commerciali è del 7,6 per mille. Per la seconda casa è del 10,6 per mille.

Campagnatico – Ecco le aliquote di Compatico pagnatico: per la prima casa 4 per mille, così come per l’abitazione di anziani che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero, per la seconda casa invece 7,6. Per i fabbricati rurali 1 per mille.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.