Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mabro, l’azienda al tavolo regionale promette: stipendi di ottobre entro Natale

Più informazioni su

FIRENZE – Si è riunito oggi in Regione il tavolo per l’ex Mabro di Grosseto, convocato dall’assessore alle attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini con la partecipzione di Provincia e Comune di Grosseto, rappresentanze sindacali aziendali e i sindacati provinciali e di categoria. L’assessore Simoncini ha così sintetizzato i risultati dell’incontro: “Prendiamo atto – ha detto – di quanto Abbigliamento Grosseto ci ha comunicato riguardo ai nuovi assetti aziendali, con la nomina nei giorni scorsi come amministratore unico di Andrea Barontini. L’azienda ha inoltre comunicato che salderà alle lavoratrici lo stipendio di ottobre ed un acconto su quello di novembre entro Natale. Alle dipendenti l’azienda chiede di proseguire con la produzione fino al 21 dicembre, in modo da rendere possibile dare risposta agli ordini più urgenti”.

L’assessore ha registrato anche la dichiarazione dei vertici aziendali riguardo all’esistenza di una serie di commesse internazionali che dovrebbero concretizzarsi a partire dal prossimo gennaio. In particolare è stato detto che si sta lavorando in questi giorni alla definizione di un nuovo contratto, che dovrebbe garantire da gennaio importanti volumi produttivi, dando così certezze sulla continuità dello stabilimento e per i pagamenti anche nel medio periodo.
Dopo l’assemblea dei lavoratori in programma per lunedì a Grosseto, la discussione proseguirà nei tavoli sindacali. La Regione continuerà a seguire la vicenda e il tavolo regionale, come ha ricordato l’assessore, resterà aperto e a disposizione in caso di necessità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.