Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova Isola Ecologica a Scarlino: allo Scalo raggiunto il 73% di differenziata

SCARLINO – É terminata e sarà inaugurata venerdi l’isola ecologica a Scarlino i cui lavori erano partiti nel 2010 grazie ad un finanziamento di 108 mila euro da parte della Regione tramite Atop rifiuti, a cui il comune aggiunse 235 mila euro di avanzo di amministrazione. Un’opera questa, fortemente voluta dall’assessore Enio Zanaboni e che anche per questo sta più a cuore all’amministrazione comunale. Il sistema della raccolta differenziata a Scarlino Scalo ha raggiunto, grazie al porta a porta (iniziato da oltre due anni) la percentuale del 73.30%, mentre il dato complessivo comunale è in crescita e si attesta al 44.20 %, molto vicino all’obiettivo prefissato del 45%.

Nelle altre frazioni sia al Capoluogo che al Puntone oltre che in tutte le strutture turistico-ricettive, nelle spiagge, nei parcheggi, nelle pinete e a Cala Violina, la raccolta differenziata si fa invece in contenitori separati.

«A breve verrà poi esteso il porta a porta anche nella frazione delle Case e alla zona artigianale della Botte. Con la partenza di questo nuovo segmento di territorio servito dal porta a porta, rimangono fuori solo il Centro Storico e Puntone, che contiamo di inserire nel 2013 – dice il sindaco Maurizio Bizzarri , e continua – poche parole e molti fatti: forti di questo stiamo per fare un altro passo importante con l’apertura del nuovo centro di raccolta comunale, che sarà anche stazione ecologica così da raccogliere anche l’indifferenziato. Tale struttura è localizzata in un punto strategico del territorio scarlinese, baricentrica a tutte le frazioni abitate e alla campagna: l’ apertura sarà due giorni alla settimana nel periodo invernale e tre giorni da maggio a settembre. Per il periodo estivo stiamo studiando anche orari serali nel week-end, per dare un servizio al turista che deve lasciare la spazzatura prima di tornare a casa.»

«Il centro sarà gestito dal COSECA – prosegue Bizzarri -, che si occuperà dell’allestimento predisponendo l’attrezzatura per la messa in funzione senza ulteriori oneri per il Comune, al quale resteranno a carico solo le spese del personale. L’ultimo obiettivo infine –conclude Bizzarri- è quello di sperimentare il sistema della “tessera a punti” a disposizione di chi utilizzerà il Centro di Raccolta. Questo sistema sarà testato quanto prima, per incentivare l’utente a servirsi dell’impianto per conferire sia ingombranti, rifiuti speciali (oli esausti, sfalci dell’erba, plastica, vetro) ed altra differenziata, e ad ogni conferimento il materiale lasciato verrà pesato appositamente e sarà attribuito al cittadino un punteggio, che sommato in una tessera personalizzata darà la facoltà di usufruire di uno sconto sulla Tarsu». L’inaugurazione avverrà venerdì 14 dicembre alle ore 11.30, alla presenza dell’assessore Regionale Annarita Bramerini, del presidente della Provincia Leonardo Marras, del presidente del Coseca Roberto Valente e dell’Ato Toscana Sud Nazzareno Betti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.