Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Savoia si apre alla città: in caserma un concerto ogni mese

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Si chiama “La voce di ogni strumento” la seconda stagione concertistica del Reggimento Savoia Cavalleria. Una serie di serate il cui ricavato sarà devoluto all’Aism, l’Associazione italiana sclerosi multipla. Un concerto al mese, con la direzione artistica di Gloria Mazzi. Una formula già sperimentata lo scorso anno quando il Savoia decise di promuovere, con la musica, la solidarietà a Grosseto. «Il nostro obiettivo – afferma il colonnello Giuseppe Cirianni – è far capire a tutta la città che dietro a questo muro c’è gente comune, a cui piace promuovere la cultura musicale, per questo la caserma è aperta a tutti i cittadini».

Tanti i musicisti che hanno accettato di suonare gratuitamente per una stagione che andrà avanti sino al 12 maggio. «Abiamo scelto di aprire a tutti i generi musicali – prosegue il comandante Cirianni – lo scorso anno siamo passati dal Gospel al tango d’autore, oltre ovviamente alla musica classica, le colonne sonore dei film e una tribute band dei Queen. Quest’anno per il 15 febbraio è previsto il concerto di una cover band dei Beatles che viene da Firenze.»

Il 12 dicembre, alle 18, invece sarà la volta di un quartetto, l’I.G.T. Saxophone quartet per un concerto che andrà, come dice il titolo, “dall’opera al musical” con musiche di Mozart ad alternarsi a Piazzolla e passando per Jesus Christe Super Star. Domenica 20 gennaio il pianista Antonio Di Cristofano suonerà Schubert, Scriabin e Schuman. Venerdi 15 febbraio, alle 21, The Vov Power, Beatles tribute, mentre l’8 marzo, sempre alle 21, il Biker’s duo composto da Stefano Cocco Cantini al sax e Simone Zanchini alla fisarmonica, si esibirà alternando composizioni originali a temi di respiro internazionale.

Ad aprile, in concomitanza con il ritorno del Reggimento Savoia cavalleria dal libano ad esibirsi su musiche di Mozart, sarà il Quintetto d’archi Cavalieri con pianoforte. La stagione si chiuderà domenica 12 maggio, alle 17.30, con “il mio canto libero” del Teatro dell’alambicco diretto da Cecilia Zaccagnini per una carrellata nella musica da musical e le più famose canzoni da “la vie en rose” a “malafemmena” a cantautori italiani quali Battisti e Gino Paoli.

Il concerto di dicembre sarà poi particolarmente denso di significato, visto che coinciderà con gli auguri di Natale tra i militari di stanza in Libano e le loro famiglie.

Per partecipare ai concerti è necessario dare conferma telefonica ai numeri 328-7018626 340-8059940 335-5701054.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.