Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le eccellenze della Maremma incontrano Mina e Battisti

GROSSETO – Hanno ascoltato il suono della cetra e della lira, del doppio flauto della tuba e dei tanti strumenti a fiato in cui i Romani erano maestri. Sono le statue del Museo archeologico e d’arte della Maremma che ieri hanno assistito ad un concerto per violino, pianoforte e voce di tre giovani musiciste grossetane. È stato l’omaggio “a Mina e Battisti” voluto dal Cral Banca della Maremma per festeggiare con i propri soci l’arrivo del Natale. «Vorrei che questo diventasse un appuntamento fisso prima delle festività natalizie – ha affermato prima del concerto Laura Molinaro del Cral della Banca – un modo per farci gli auguri e presentare le nostre aziende».

Una esibizione, quelle delle tre giovani musiciste dell’Accademia Viotti (nella foto sopra), particolarmente morbida. Un omaggio, una rivisitazione, quella fatta da Daniela Rocchi, G. Daniela Samperi e Greta Francesca Guasconi, che nulla ha della pedissequa riproduzione, cercando nella musicalità dei due grandi artisti italiani una chiave diversa, una reinterpretazione, adatta alle proprie caratteristiche e a quelle particolarmente suggestive della sala delle statue.

La serata si è aperta con una visita guidata al museo e si è concluda con una degustazione di salumi e vini a filiera corta grazie alla collaborazione con due aziende locali.

Il prossimo appuntamento con “Musica… arte e gusti di Maremma” è con la musica straniera e un medley di brani natalizi. Ad esibirsi, venerdi 14 dicembre alle 17.30, Daniela Rocchi, Elisa Rocchi, Greta Francesca Guasconi e Alessandro Benedettelli. Anche in questo caso prima del concerto sarà possibile effettuare una visita gratuita al museo. Per informazioni e prenotazioni www.cralmaremma.it    info@cralmaremma.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.