Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola di Cinema, a gennaio partono i nuovi corsi per aspiranti attori e registi

Più informazioni su

GROSSETO – Prendono il via a Grosseto, nel mese di gennaio, i nuovi corsi di “Scuola di cinema”, per aspiranti attori e registi, organizzati dall’associazione grossetana Storie di cinema, in collaborazione con l’istituto Polo Bianciardi, Liceo Statale ‘Rosmini’, con il patrocinio della Provincia di Grosseto.

L’offerta formativa di questa edizione è stata presentata nel corso della conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Aldobrandeschi. Due sono le sezioni, una dedicata ai filmakers, la cui docenza è affidata a Francesco Falaschi e Alessio Brizzi, una dedicata agli attori, con la docenza di Francesco Falaschi, Paolo Sassanelli. Ad essi si affiancheranno importanti nomi delle cinematografia italiana come Massimiliano Bruno (Nessuno mi può giudicare, Viva l’Italia) Vinicio Marchioni (Romanzo criminale; 20 sigarette; Scialla) e Francesco Bruni (Scialla), che svolgeranno il ruolo di professori ospiti, consentendo ai partecipanti di carpire i preziosi segreti del mestiere.

“Scuola di Cinema — spiega Francesco Falaschi — è stata pensata per consentire agli allievi di entrare subito nel vivo della materia, grazie al contatto con attori e registi professionisti che hanno maturato una grande esperienza e ad una didattica che dà molta importanza alla pratica. Nel corso di regia, ad esempio, si lavora alla realizzazione di un cortometraggio passando per tutte le fasi di realizzazione di un film, dalla sceneggiatura al montaggio, all’organizzazione generale delle riprese. I due corsi interagiscono tra loro poiché gli aspiranti registi dirigeranno gli aspiranti attori”.

“Una delle novità interessanti di questa edizione – continua Falaschi – è che i lavori della Scuola andranno on line in un sito dedicato che raccoglierà anche le produzioni delle edizioni passate. Ci auguriamo che prosegua la collaborazione con il Coeso che ha dato ottimi frutti, poiché, come è accaduto con il cortometraggio Segnali di fumo, che invita a smettere di fumare, gli allievi della scuola,si misurano con un committente esterno e con tematiche sociali molto importanti, da comunicare attraverso il linguaggio e le tecniche della cinematografia.”

“La partecipazione dell’Istituto Polo Bianciardi alla Scuola di Cinema 2013 – commenta  il dirigente scolastico Daniela Giovannini –  conferma il percorso già ricco  e articolato effettuato dal  nostro Istituto  in termini di audiovisivi e formazione, anche come fondatore della stessa Scuola di Cinema, e l’attinenza del nostro piano educativo con i  linguaggi audiovisivi, il cinema, la televisione, la comunicazione in generale. Del resto vari allievi,  comuni al Bianciardi e alla Scuola di cinema, stanno ottenendo risultati notevoli  come filmaker e come attori. Basti pensare al film Questo mondo è per te e alla sua diffusione internazionale (Stati Uniti, Russia, Svizzera, Cina) o allo spot della Regione Toscana “My Tuscany”, dedicato al mercato brasiliano cinese e americano”.

C’è tempo fino al 21 gennaio per iscriversi alla Scuola di Cinema 2013, basta compilare il modulo di ammissione pubblicato sul sito internet www.storiedicinema.it e allegare un curriculum vitae.

I corsi sono articolati in 15 incontri di 3 ore ciascuno e giornate di esercitazione sul set a orario continuato per almeno 5 ore. Inizieranno l’ultima settimana di gennaio 2013, con fine delle lezioni prevista per metà giugno. Le lezioni in aula si terranno il giovedì per la recitazione, e il venerdì per  la scuola di regia filmaker, dalle ore 20 alle 23, nella sala Cinema dell’Istituto superiore Polo Bianciardi, in via Brigate Partigiane 27, a Grosseto.

La quota di partecipazione ai corsi è di 500 euro. Per gli studenti della provincia di Grosseto è ridotta a 425 euro,  e per gli studenti dell’Istituto Polo Bianciardi e istituto Rosmini (partner del progetto) è ulteriormente ridotta a 375 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.